Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / “The crossing race: un ponte di vele”

“The crossing race: un ponte di vele”

 Lo sport per unire idealmente la sponda calabrese a quella siciliana, ed esaltare nel contempo le potenzialità naturali e paesaggistiche della striscia di mare che le divide.  Sulle splendide acque del mitologico stretto di Messina l’Associazione Italiana Classi Windsurf (AICW) e la Bluocean productions organizzano con questo intento “The Crossing Race – 1° edizione …un ponte di vele 2008”. Atleti provenenti da tutt’Italia e non solo si sfideranno in una affascinante regata-traversata che avrà base logistica a Reggio Calabria e si disputerà nell’arco di tre giorni (24, 25 e 26 luglio 2008). L’evento, organizzato con la collaborazione del Coni, della FIV – Federazione Italiana Vela, dell’ Associazione Dilettantistica Magna Grecia Wind Club (RC), vanta il patrocinio del Comune di Reggio Calabria e il supporto tecnico delle Capitanerie di Porto di Reggio Calabria e Messina.Una manifestazione  che, oltre a comprendere il lato puramente tecnico/competitivo dello sport, propone una sorta di festa del mare. L’esaltazione degli sport e delle attività marittime, sarà presentata al pubblico accompagnata da una cornice ludico/artistica. Infatti oltre al programma agonistico, gli organizzatori hanno predisposto un vero e proprio Surf-Village. Musica, intrattenimento (RadioTouring104), spettacoli, performance (Life Fitness Club), danza (Studio Danza di Danila Crisafi), news (Strill.it) e stand espositivi saranno presenti lungo tutta la costa interessata dal torneo. Il lungomare reggino diventerà per tre giorni una “vetrina d’offerta turistica” per una città dalla chiara vocazione sportiva. Non solo poiché l’evento, supportato dalla Protezione Civile – Società Nazionale Salvamento e della Croce Rossa Italiana, servirà da reclame a tutte le realtà che gli graviteranno intorno. <<Il nostro auspicio – afferma Francesco Scarpino presidente Bluocean productions – è quello di realizzare  un appuntamento annuale, destinato, oltre a valorizzare il Windsurf, a promuovere una ritrovata cultura del mare, presentando la nostra città quale luogo ideale d’incontro tra  giovanili provenienti da tutto il mondo uniti dalla passione per lo sport >>.      <<Dopo tanti anni – dichiara Ferdinando Caridi segretario di Classe della AICW – siamo riusciti ad organizzare a Reggio un evento di portata nazionale che suscita interesse anche oltre i confini del paese. I surfisti saranno seguiti in mare da un’ equipe di professionisti per garantire lo svolgimento della gara in tutta sicurezza rispettando i parametri propri della disciplina. È immensa – continua – la soddisfazione di dar vita a questo tipo di regata che coinvolgerà non soltanto amanti di windsurf ma, si spera, turisti e l’intera collettività reggina>>Centinaia di vele capaci di creare un ponte di emozioni fra Calabria e Sicilia, questo sarà The Crossing Race.