Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, primo atto le comproprietà. E Tognozzi è sul mercato

Reggina, primo atto le comproprietà. E Tognozzi è sul mercato

lillofoti1lug

                                             di Paolo Ficara 

La giostra del calciomercato, come spesso accade nei week-end, si ferma e non effettua giri per i prossimi due giorni, a meno che non si presenti qualche cliente molto benestante. Alla ripresa dell’attività, la Reggina difficilmente risolverà subito i nodi relativi a Bonazzoli, Amoruso, Mutarelli e/o Guana. Per lunedì è però in agenda l’appuntamento col Palermo, c’è da riscattare Franco Brienza. E da tenerselo stretto.

 

Il fantasista vanta offerte importanti da Atletico Madrid, Udinese e Parma, e a riscatto completato chiederà un leggero ritocco dell’ingaggio. In queste circostanze, i dribbling riescono meglio al presidente Foti, il quale sostiene che le richieste per il suo fiore all’occhiello non siano poi così pressanti da giustificare un aumento. Orecchie da mercante, nel vero senso della parola; in ogni caso Brienza ha dimostrato sul campo di valere parecchio. E non ci sono dubbi sul fatto che rimarrà a Reggio.

 

Ci sarà tempo poi fino a mercoledì per risolvere la comproprietà di Mesto con l’Udinese. Non sussistono trattative prossime alla conclusione per Aronica, ciò blocca le mosse relative al difensore centrale richiesto da Orlandi. L’osservatore amaranto inviato in Brasile si sta occupando personalmente di trattare con l’Internacional per il centravanti Wellington. Sul 20enne sono attive anche Siena e Fiorentina, che così come la Reggina hanno ricevuto la telefonata del procuratore brasiliano Machado, abile a sponsorizzare il suo assistito.

 

Registriamo qualche piccola turbolenza per la fascia sinistra di centrocampo. Per Hallfredsson ci sono parecchie richieste dal Nord Europa. Foti lo lascerà andare (ovviamente non a cuor leggero, ci chiamiamo Reggina quindi servono le corone) solo se riuscirà a prendere un buon martello al suo posto. Il primo sondaggio è stato per De Ceglie, con tanto di risposta negativa da parte della Juventus.

 

Passando alle possibili uscite, la notizia del giorno si può considerare la decisione relativa a Luca Tognozzi, finito sul mercato. Il mediano non ha però nessuna intenzione di accettare destinazioni diverse dalla Serie A. E anche qui, la Reggina il suo milioncino abbondante di euro lo vorrà pur sempre ricavare. Molte le richieste provenienti dalla B per Cherubin, attualmente in comproprietà col Cittadella. Verranno valutate anche le offerte per Giosa.

 

Dulcis in fundo, Foti non molla per Vigiani. Vuoi perché il sostituto, cioè Abate del Milan, è difficilmente raggiungibile, ma soprattutto perché il presidente non vuole cedere il giocatore al Parma, che ha chiuso le porte per Morrone. L’ex livornese, dal canto suo, teme di non partire titolare nella prossima stagione, e ciò lo spinge ad andar via. Se il giorno del raduno (14 luglio), Vigiani sarà ancora un calciatore della Reggina, è probabile che gli venga proposto un prolungamento del contratto, attualmente in scadenza nel 2009.