Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Ora è ufficiale: i Franza abbandonano il Messina

Ora è ufficiale: i Franza abbandonano il Messina

petrufranzalda www.messinasportiva.net  

L'attuale proprietà ha annunciato in conferenza stampa che dopo dieci anni intende passare definitivamente la mano. "Per l'iscrizione e la partecipazione al prossimo campionato di serie B necessario un aumento di capitale di 7,5 milioni di euro che dovranno essere versati da nuovi imprenditori".

La conferenza stampa iniziata alle 12,10 ha confermato le indiscrezioni emerse nel corso della mattinata. Presente la famiglia Franza al gran completo, microfono affidato al presidente Pietro, che ha letto un ampio documento. Presenti anche una quarantina di tifosi, in rappresentanza dei vari club.
Questo in sintesi il contenuto del documento e dell'incontro con stampa e tifosi:
"Dopo aver lanciato numerosi appelli agli imprenditori ed a possibili sponsor, il Gruppo Franza, tenendo conto dell'oggettiva condizione socio-economica della città e dell'impossibilità di reperire nuovi soci, ritiene che sia necessario ridiscutere il suo ruolo all'interno del Messina Calcio. In via definitiva ed irrevocabile abbiamo scelto di dire addio a questa realtà. Un ripensamento è impossibile..
L'anno scorso ci eravamo prefissati sei obiettivi:
– la selezione e l'n accordo con un direttore generale qualificato
– la contrattualizzazione di un allenatore emergente
– la rivoluzione della rosa con la valorizzazione dei giovani e la diminuzione dei costi
– il raggiungimento della permanenza in serie B senza patemi d'animo
– l'avanzamento della procedura burocratica per il project financing degli stadi
– l'attuazione di un budget limitato a tre milioni di euro ed un pareggio del conto economico
Abbiamo raggiunto i primi cinque obiettivi, mentre dal punto di vista economico la situazione resta complicatissima. I debiti complessivi ammontano a circa 20 milioni di euro. Soltanto quest'anno abbiamo riscontrato una perdita di 9 milioni a fronte dei mancati introiti che avrebbero dovuto essere garantiti da tv, sponsor e presenze allo stadio.
Siamo disponibili ad un aumento di capitale sociale di circa 7,5 milioni di euro che sono necessari per iscrivere la squadra al prossimo campionato di serie B e partecipare poi al torneo. Se nessuno si farà avanti noi non verseremo questa somma e non iscriveremo la squadra. Abbiamo già consegnato questo documento ai due principali candidati sindaco, Giuseppe Buzzanca e Francantonio Genovese.
Abbiamo reperito un partner internazionale in grado di cofinanziare la copertura dello stadio San Filippo e di garantire un investimento di 50 milioni di euro nel progetto di sfruttamento finanziario dei due stadi. Questo soggetto non è però interessato all'aspetto meramente sportivo nè ad investire nel Messina Calcio. Un interesse concreto per il nostro territorio esiste, come dimostra l'ipotesi di realizzazione del Ponte sullo Stretto, rilanciata dal Governo nazionale.
In questi dieci anni abbiamo profuso energie economiche e passionali notevoli. Confidiamo nella comprensione dei tifosi".