Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio a 5: domani la resa dei conti

Calcio a 5: domani la resa dei conti

Regular season: ultimo atto. Con un finale di quelli da tenere col fiato sospeso.Sul filo Reggio e Roma, in bilico tra la retrocessione diretta e la qualificazione ai play-out. Questi gli ingredienti avvincenti dell’ultimo turno di campionato che promette emozioni forti agli appassionati di pentacalcio e ai sostenitori del team amaranto.Al Botteghelle sarà di scena, sabato alle 18, il Terni (compagine che non ha più molto da chiedere alla sua personale stagione). Un avversario, dunque, sulla carta non irresistibile. <<Ma guai a sottovalutare gli umbri!>> Questo è il monito che riecheggia nelle ultime ore in casa del Reggio Calcio a 5. Oltre a sollecitare il sostegno e il calore del pubblico casalingo il tecnico Molluso ha spronato i suoi uomini – sin qui protagonisti di una rimonta che ha stupito in tanti nell’ambiente calcettistico dopo un avvio di stagione per la verità poco promettente  – perché in questi ultimi 40 minuti sia ancora una volta il grande cuore del gruppo a far la differenza sul parquet di gioco. Una risposta che Alemao & c., soprattutto nelle gare interne, non hanno fatto mai mancare. Facile, quindi, attendersi una performance di grande carattere. Ma l’attenzione sarà rivolta anche all’altra sfida “rovente” di questa ultima giornata di campionato. L’avversario diretto del Reggio, la Roma, sarà ospite dello Scicli compagine costretta alla vittoria per evitare la lotteria dei play-out. Una trasferta proibitiva per i capitolini  – che hanno un margine di un punto di vantaggio sugli amaranto – che di fatto regala molte chances in più agli uomini di Molluso.È tempo di verdetti, dunque, per il quintetto reggino in un finale da brivido di una stagione sofferta come non mai: si saprà se continuare a sperare per regalare la permanenza in massima serie alla città o se la squadra e la società “rifondate” dovranno rilanciare, con dignità, il loro progetto dalla A2.

Qui in riva allo Stretto sono in molti a sperare in un’impresa in un panorama sportivo  cittadino che non propone molte altre realtà di rilievo.

Manuela Foti