Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Milan-Reggina, le pagelle di Strill.it

Milan-Reggina, le pagelle di Strill.it

di Pasquale De Marte 

Campagnolo voto 6,5  Incolpevole sui gol, in alcune circostanze è costretto agli straordinari.

Cirillo voto 5,5 – Prova non impeccabile, ma dati gli avversari di oggi sono più i meriti degli avversari  che sue le colpe.

Valdez 6 – E’ l’unico che in qualche circostanza riesce ad arginare Kakà, straripante oggi.

Aronica voto 5,5 – Troppi errori in fase di impostazione, ed è in ritardo in alcune circostanze. Oggi ha anche la colpa di essere il leader di una difesa perforata cinque volte.

Modesto voto 5 – L’ago della bilancia della partita lo fa pendere dalla parte del Milan, con un disimpegno erroneo che consente a Kakà di involarsi verso la porta e di essere atterrato da lui stesso. Sbaglia tanto. Qualora ce ne fosse bisogno, questa è l’ulteriore prova che il “terzino sinistro”  è un ruolo che non appartiene alle sue corde.

Vigiani voto 5,5 – Due palloni interessanti in mezzo e poco altro, se non un’ingenua  trattenuta a Seedofr che vale il secondo rigore concesso al Milan, preceduta da un tunnel rimediato altrettanto sciaguratamente.

Barreto voto 6,5 – Corre,  recupera palla, prova ad impostare e oggi segna pure. L’infortunio gli nega la possibilità di giocare da protagonista la ripresa.  Il suo è un gol capolavoro, che non servirà a nulla. La Reggina ha bisogno del suo apporto e spera di poterlo riavere tra sette giorni.

Tognozzi voto 5,5  Lento nel far ripartire la manovra e sovente Pirlo ha troppo spazio dalle sue parti.

Cozza voto 6,5 – Buona partita del capitano, l’unico a dare respiro al gioco con aperture interessanti per i compagni e che si dedica alla costante ricerca del fraseggio stretto.

Brienza voto 5,5 – Si vede poco, e questa volta non va neanche a segno.

Amoruso voto 6 – Costretto a giocare lontano dalla porta, si rende utile alla manovra .

Missiroli voto 5,5 – Nel ruolo di centrale di centrocampo, ha il gravoso compito di sostituire un ottimo Barreto.   Sarebbe stato difficile per tutti.

Alvarez s.v.

Costa s.v.

Orlandi voto 6 – Contro questo Milan schiera la migliore formazione possibile alla luce dell’assenza di Lanzaro, ma se i campioni fanno la differenza dalla panchina si può fare ben poco .