Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio a 5: la salvezza del Real Reggio

Calcio a 5: la salvezza del Real Reggio

da www.giuseppepratico.it

Real Reggio, è qui la festa!!!

Vittoria e salvezza, per il Real al suo ritorno in città è stata festa grande assieme e dirigenti e tifosi, in un noto locale del centro. La meritata salvezza è arrivata alla penultima giornata di campionato in casa del Casagiove.

Campionato difficile per i reggini che per scelta societaria mandano in prestito Praticò, cedono gente del calibro di Lorenti e Rappocciolo e per motivi di lavoro devono rinunciare a Princi, Spanti e Musolino, decidendo di puntare tutto sui giovani affiaccando loro gente di esperienza come Calafiore e Carella. Ebbene si, nonostante l'assenza di questi giocatori, mister Emo & Co., raggiungono l'impresa.
Ad inizio campionato molte persone si sono dimostrate scettiche sulle possibilità di salvezza di questa compagine, ma il lavoro svolto è stato premiato.

D: Mister Emo, dopo un campionato difficile, finalmente è arrivata questa benedetta salvezza, ma quanto è stata dura?
R: 
è stata meritata. Abbiamo iniziato il campionato con 8 (!) giocatori in meno rispetto allo scorso anno e con 6 giornate di squalifica del campo di gioco ancora da scontare e nessuno avrebbe scommesso un solo centesimo sulla nostra salvezza. Invece, dopo il campionato "burrascoso" dello scorso anno, abbiamo trovato la serenità sia in ambito dirigenziale che nello spogliatoio. In ambito dirigenziale gli instancabili Lupis e Argurio sono stati affiancati da uomini d'esperienza come De Pasquale e soprattutto Labate, costituendo insieme un gruppo societario che ha lavorato per lo stesso obbiettivo in perfetta sintonia.
Per quanto riguarda la squadra, la scelta di puntare sui giovani e di responsabilizzare ciò che rimaneva della "vecchia guardia", ha dato i suoi frutti. Tutti i giocatori hanno dato il 200% con un grandissimo spirito di sacrificio ed una crescita sportiva eccezionale. Al termine della gara di Caserta contro il Casagiove che ha sancito la matematica salvezza, li ho abbracciati uno per uno per ringranziarli di tutti i sacrifici e l'impegno che hanno messo in questa stagione e – idealmente – li continuerò ad abbriacciare per il resto della mia vita sportiva. 
Sono ragazzi eccezionali, che hanno trovato una vera amicizia con i loro compagni di squadra e hanno costruito un gruppo forte ed affiatato. Certo, rimane il rammarico per quello che sarebbe potuto essere e non è stato: se pensi che nel girone di ritorno siamo la terza squadra in classifica (e qundi virtulamente ai play off!), puoi immaginare cosa sarebbe successo se avessimo iniziato il campionato senza le 6 giornate di squalifica del campo ed un pizzico di convinzione in più. 
Permettimi, infine, di ringraziare un piccolo grande uom o ovvero Mister Siviglia. Le nostre strade si erono incrociate un bel pò di anni fa nel Reggio C/5 con mansioni diverse, lui a fare caterve di gol ed io a muovermi in ambito tecnico/dirigenziale, poi ci siamo un pò persi di vista, ma l'ho ritrovato profondamente cambiato: una persona saggia, che ha infuso sicurezza ai ragazzi è ha sempre trovato la parola giusta al momento giusto … un vero signore.

Permettetemi di scrivere due parole al riguardo: 

 

Molte persone hanno dubitato sul mio reale attaccamento a questi "colori sociali", ma soprattutto, cosa che mi ha infastidito e non poco, si è messo in discussione il legame affettivo che nutro nei confronti del mister, ma soprattutto l'affetto che provo verso coloro che considero i miei "VERI" compagni di squadra, partendo da Carella, passando per Durante, Olivieri, Quattrone, Calafiore, Vadalà, Laurendi, Nino Labate, finendo a Rappocciolo, Lorenti, Spanti, Musolino e Princi che non fanno più parte di questa rosa!! Certamente non dimentico il fisioterapista Salvo Praticò e il "nostro" Ciccio Falliti instacabile lavoratore
(Piccola precisazione: nulla togliere ai miei attuali compagni che conoscono benissimo il mio pensiero sul Real Reggio)

Dal sottoscritto i più SINCERI complimenti al mister ed ai miei "ex" compagni di squadra. Complimenti ragazzi!!!! Peppe Praticò