Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Pugilato, convocato in Nazionale Graziano Calabrò

Pugilato, convocato in Nazionale Graziano Calabrò

L’Amaranto Boxe continua a sfornare talenti uno dietro l’altro. Dopo i successi ottenuti dai pugili Francesco Versaci, Alberico Progetto e Angelo Trimboli, ecco arrivare per la prestigiosa palestra reggina la quarta convocazione in nazionale in soli cinque anni. Questa volta è stato il turno del peso massimo Graziano Calabrò, giovane pugile di Sant’Alessio in Aspromonte. Il Responsabile Tecnico Giovanile della nazionale Maurizio Stecca lo ha convocato per un ritiro che si terrà dal 10 al 21 marzo a Santa Maria degli Angeli (PG). Lo si apprende da una nota diramata dall’addetto stampa della Amaranto Boxe. Sempre secondo quanto dichiarato nel comunicato « La notizia della convocazione è stata accolta con grande soddisfazione dallo staff dell’Amaranto Boxe. Tutti, atleti e dirigenza, a partire dal Maestro Peppe Fedele, dal presidente Franco Pirrera,  dal Direttore Sportivo Carmelo Regolo, e dal  segretario Pasquale Barberio, gioiscono per l’ambizioso traguardo raggiunto». Il diciassettenne  pugile reggino, allenato dal Maestro Peppe Fedele ha un palmares di tutto rispetto. Reduce di 7 vittorie consecutive, di cui ben 5 prima del limite, il giovane ragazzo prodigio durante il 2007, si è imposto nel Torneo Nazionale di Siena, battendo in finale il toscano Pettinari, nel Torneo Nazionale di Ostia vincendo in finale sul siciliano Vitrano e a Bari quando, battendo il laziale Federici, è diventato Campione Italiano. Oltre ad essere un ottimo pugile, Graziano, è anche un ottimo studente, che frequenta il 3° anno all’Istituto Industriale Vallauri. La sua convocazione in nazionale ha riempito di orgoglio tutti i paesi della vallata del Gallico che ora non vedono l’ora di vederlo sul ring.

 

Fabio  Macheda