Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Ulivieri:”Non si poteva fare di più”

Ulivieri:”Non si poteva fare di più”

Ai microfoni di Radio Touring, Renzo Ulivieri espone la sua analisi della partita:"Oggi era difficile manovrare e costruire. Abbiamo lottato tanto, ma la squadra non ha demeritato perché è stato il Palermo a far venire fuori i nostri limiti. Nel finale ho forzato mettendo Brienza largo e Cozza sulla trequarti e per poco non riuscivamo a trovare la rete. Direi che siamo stati equilibrati perchè i due centrocampisti hanno fatto bene recuperando tanti palloni e innescando Brienza, che non era al massimo. La colpa della sua "non brillantezza" è mia perchè mercoledì avrei dovuto lasciarlo a casa per farlo recuperare del tutto. L'infortunio di Vigiani ci ha creato qualche grattacapo, perchè era dalla sua parte che stavamo creando i maggiori problemi. Aronica l'ho sostituito perchè non era al massimo della condizione e mi è sembrato in difficoltà".

La situazione attuale della Reggina non sembra preoccupare il tecnico toscano: "La classifica la guardo e non mi dispiace, perchè sapevamo quale era il calendario che aspettava noi. Siamo stati anche quart'ultimi, ma il nostro destino è sempre stato quello di lottare fino alla fine e allo stato attuale siamo ancora in corsa".

Nella ripresa l'inserimento di Cozza da trequartista, non è stata una bocciatura per  il capitano nel ruolo di regista davanti alla difesa:"L'esperimento di Cozza davanti alla difesa non è bocciato, ma semplicemente poco funzionale alle partite in cui non l'ho utilizzato. Si tratta di un giocatore che sa giocare a pallone e può stare ovunque. Ne ho parlato con lui e sa come la penso."

Le carenze offensive della squadra e la difficoltà nel trovare il gol non scalfiscono le convinzioni di Ulivieri: "Non c'è un reparto specifico in cui dobbiamo migliorare, perchè altrimenti significherebbe che dovremmo considerarci già retrcessi".