Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Presentati “Giochi della gioventù” 2008

Presentati “Giochi della gioventù” 2008

Giochi della Gioventù 2008. Per il secondo anno consecutivo, ritorna il progetto nazionale del Coni che mira a promuovere la cultura sportiva nelle scuole secondarie di primo grado di Reggio e provincia. L’idea guida fondamentale su cui si basa l’intero progetto, presentato questa mattina presso la sede del Comitato provinciale del Coni, è l’ìdentificazione del gruppo/classe con la squadra che partecipa a tutte le tipologie di attività ludico sportive. Per proclamare le classi vincitrici della prima, della seconda e della terza, sono previste delle feste di Istituto che si svolgeranno entro e non oltre il 21 aprile. Le tre classi campioni di Istituto, parteciperanno  alla festa Provinciale prevista per il 14 maggio a Polistena ed il 16 (maggio) a Siderno. 

«Una manifestazione che ha riscosso in tutta Italia un grande successo. – ha spiegato il presidente  provinciale del Coni, Giovanni Filocamo – Nel mondo della scuola portiamo promozione dello sport e cultura sportiva. Trentadue sono le scuole che hanno aderito, è un successo crescente. Il Coni manderà un kit sportivo per tutti gli alunni che parteciperanno e del materiale per gli insegnanti».

Nel valorizzare quindi i valori che animano il progetto, l’obiettivo è (e deve essere) la filosofia del nessuno escluso. «I Giochi della Gioventù (nati nel 1969) – spiega il presidente regionale del Coni, Mimmo Praticò – si affiancano a quelli Studenteschi rispetto ai quali non rappresentano un alternativa, bensì un’integrazione, un sostegno, un momento importante e coinvolgente di promozione dello sport. Un ringraziamento particolare alla scuola che ci permette di fare sport con i ragazzi, per noi è molto importante. I ragazzi possono crescere meglio. Scuola e sport, ancora una volta, un binomio vincente».

Alla conferenza stampa di presentazione, oltre allo staff tecnico del Coni (Silvia Rao, Aldo Rositano e Luigi Barbarello) erano presenti i dirigenti scolastici e i docenti di educazione fisica responsabili delle scuole aderenti.

Natia Malaspina