Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / A Reggio la Scuola dello Sport

A Reggio la Scuola dello Sport

pratico_petrucciAnche la Calabria ha la sua Scuola dello Sport. C’è voluto tutto l’impegno del presidente regionale del Coni, Mimmo Praticò, per allineare la regione al resto d’Italia. La Calabria, infatti, era l’unica regione sprovvista di una tale struttura. La scuola sorgerà a Gallina e l’intero stabile, occupato negli anni dalla Facoltà di Agraria dell’Università Mediterranea e già visionato stamani dal presidente del Coni, Gianni Petrucci è stato affidato al Comitato Olimpico dall’Amministrazione Comunale, che nei pressi del complesso ha realizzato un bocciodromo ed una palestra polivalente. Sono invece in fase di progettazione un ippodromo, una clinica veterinaria, un ristorante ed un albergo comprensivo di 100 camere. La scuola dello sport ha come obiettivi precipui la realizzazione di corsi di specializzazione, l’organizzazione di seminari di management sportivo e la formazione continua di tecnici, dirigenti ed atleti. A moderare la conferenza stampa per firma della convenzione tra Comune di Reggio Calabria e Coni è stato il giornalista Eugenio Marino. Grande soddisfazione è stata espressa dal padrone di casa, il presidente Mimmo Praticò: “E’ una grande conquista per la Calabria – ha affermato Praticò -, il Coni si sta battendo per uno sport pulito e per questo la scuola dovrà aprirsi al territorio e non barricarsi dentro sé stessa, svolgendo un’attività sociale e culturale, anche stipulando sinergie con le Istituzioni, le Università e gli Enti militari”. Il giornalista Giampaolo Latella, portavoce del Presidente del Consiglio Regionale, Giuseppe Bova, assente per impegni istituzionali ha auspicato che “alle Olimpiadi del 2012 a Londra possano esserci molti atleti formati nella scuola della Calabria”. Assente anche il Presidente della Provincia, Pino Morabito, rappresentato dall’assessore allo Sport, Attilio Tucci che ha rimarcato la necessità di “mostrare attenzione anche verso gli atleti diversamente abili”. E’ stata poi la volta dell’ospite più atteso, Gianni Petrucci: “La forza dello sport è il volontariato – ha affermato il presidente del Coni – con questo atto continuiamo il grande rapporto che lo sport nazionale ha con la Calabria”. Sul filo di lana l’arrivo del Sindaco Scopelliti, bloccato dal sequestro dei bimbi nell’asilo “Girotondo”: “Lo sport è un modo per superare le amarezze dei giovani che a volte la nostra terra ci riserva”, ha chiosato il primo cittadino. L’incontro si è concluso con il ringraziamento di Petrucci nei confronti di Scopelliti, “un sindaco sempre attento al mondo sportivo”, e la firma sulla convenzione.

 

Claudio Cordova