Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Ora è ufficiale: Reggina la più penalizzata

Ora è ufficiale: Reggina la più penalizzata

Il 52% dei risultati delle partite della serie A 2007/08 sono stati falsati da errori arbitrali. E' questo che emerge dall'aggiornamento alla ventunesima giornata dell'Osservatorio sugli Errori Arbitrali nel Calcio condotto da Make Tailored Advertising, una società specializzata nel marketing dello sport.

119 i casi da moviola in azione da gol-non gol presi in esame. Su tali episodi, la terna arbitrale ha commesso un errore di valutazione, come riportato a maggioranza dalle televisioni e dai tre quotidiani sportivi italiani. La classifica virtuale dice che sono stati alterati i risultati di 108 partite. In 11 gare si è verificato più di un errore; spostati 156 punti di classifica (7,4/giornata di gara, contro i 6,3 precedenti); interessate la quasi totalità delle squadre: 16 su 20 (80%); punite soprattutto le vecchie squadre di rango come Juventus (-13), Milan (-7), Roma (-7), Lazio (-5) e favorita l'Inter (+6), che sembra avere ereditato la sudditanza psicologica una volta dovuta alle altre.

La Reggina ha il record di -12 punti, dopo i -18 del campionato scorso. Sino ad oggi sono stati impiegati 31 arbitri; di questi, ben 27 (87%) hanno commesso errori sulle situazioni da gol-non gol rilevate, avendo arbitrato una media di 7,6 partite ciascuno. I quattro che non hanno commesso errori hanno diretto soltanto 5 partite in totale; falsate le vincite di Totocalcio, Totogol ed altri pronostici sul calcio per una cifra stimata intorno a 70 milioni di euro.

Continua ad essere irrilevante la casistica del gol fantasma: nessun errore conclamato nelle prime 21 partite del 2007/08, solo 3 (1% del totale) lo scorso anno. Quindi, la ricerca da parte della Fifa di costosi sistemi di rilevazione del gol fantasma, non ha molto senso, i problemi sono altrove. Solo la tecnologia della moviola, già praticamente applicabile in tutti campi della Serie A e già applicata dagli altri sport, potrebbe risolvere il problema. L'Osservatorio continua a proporre alternative per l'adozione della moviola in campo con modalità controllate, così da avvantaggiarsi del replay senza rallentare il gioco. Queste sarebbero le opzioni:
1) Possibilità per ciascuna squadra di chiedere il replay un numero fisso e limitato di volte per tempo di gioco. Il replay verrebbe giudicato dallo stesso arbitro in campo attraverso una postazione ai bordi.
2) Istituzione dell'Arbitro di Replay che, su richiesta dell'arbitro in campo, gli fornisca il suo referto sulla specifica situazione giudicando da una postazione di replay esterna.
3) Idem, ma con l'Arbitro di Replay che giudichi autonomamente, intervenendo nel gioco quando lo ritiene necessario.
4) Qualsiasi combinazione delle precedenti alternative.

I maxi schermi dello stadio informerebbero il pubblico delle decisioni. Secondo i già citati studi dell'Osservatorio sugli Errori Arbitrali nel Calcio, l'adozione della moviola in campo per giudicare azioni da gol/non gol può permettere la riduzione degli errori arbitrali fino all'80%, lasciando il rimanente 20% in una situazione di incertezza tale, comunque, da salvaguardare la decisione e la credibilità del direttore di gara.