Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / La Reggina ha le mani su Pisano e cerca Caracciolo

La Reggina ha le mani su Pisano e cerca Caracciolo

Sample ImageDomenica per la Reggina c’è un impegno importante contro l’Atalanta, ma è innegabile che le orecchie dei tifosi siano tese ad ascoltare i rumors di calciomercato che provengono direttamente da Milano.

Oggi Foti ha incontrato Pastorello in un pranzo di lavoro in occasione del quale si è parlato della possibilità che tra gli amaranto e il Genoa si possa concretizzare un’operazione  che vedrebbe Lucarelli e Manuel  Coppola approdare a Reggio Calabria ed Emmanuel Cascione sotto la Lanterna, sponda rossoblu.

A quanto pare , sebbene la trattativa sembrasse ben avviata, le parti non si trovano d’accordo sulle modalità dei trasferimenti visto che il presidente calabrese gradirebbe far ruotare tutto attorno a una serie di prestiti, mentre la società di Preziosi pare intenzionata a cedere definitivamente almeno proprio l’ex capitano di Mazzarri, magari ricevendo come contropartita Lanzaro, ritenuto "difficilmente cedibile" dalla sua squadra.

Il punto di incontro la Reggina lo ha invece trovato con il Palermo per Pisano, esterno sinistro che trova poco spazio con Guidolin, e che andrà ad occupare il settore mancino qualora dovesse essere lasciato sguarnito dal partente Modesto, per il quale un eventuale passaggio al Napoli appare una probabilità concreta.

Il dg partenopeo Marino segue con attenzione anche un altro elemento della rosa di Ulivieri, ovvero Emile Hallfredsson, che nonostante l’interesse della società partenopea non potrà cambiare maglia prima che si sia conclusa l’attuale stagione calcistica, essendo stato tesserato per Tottenham, Lyn e Reggina e avendo giocato gare ufficiali con i norvegesi e in serie A.

La Lazio, che ha appena acquisito le prestazioni di Rolando Bianchi e  dovrà fare a meno di Luciano Zauri per almeno due mesi, è alla ricerca di rinforzi che possano rimpinguare la propria batteria di difensori.  Il primo obiettivo è Zaccardo del Palermo, in seconda battuta potrebbe profilarsi la possibilità di un sondaggio per Lanzaro.

Foti dovrebbe decidere di parlarne solo se nella trattativa venisse inserito Stendardo, in rotta con Delio  Rossi.

L’eventualità di un arrivo di Coppola nasce dall’esigenza di individuare un giocatore che possa fare al caso del centrocampo amaranto, in grado di coniugare qualità e quantità più di quanto Cascione sia riuscito a fare fino al momento.  L’altro nome che circola è quello di Pazienza ma arrivare al centrocampista della Fiorentina è impresa assai ardua, perché ci sarebbe prima da convincere Corvino a privarsene e poi da vincere la concorrenza dello stesso Napoli, che tuttavia potrebbe decidere di farsi da parte se andasse a buon fine la propria corte a Modesto o se venisse premiato con un opzione sul centrocampista islandese della Reggina.

Stasi in attacco, dove prima di muoversi sarà necessario trovare una sistemazione a Joelson, e probabilmente a Ceravolo , per liberare un posto a un altro elemento. Sulla mancata conclusione del passaggio di Caracciolo al Torino, pare ci sia lo zampino della Reggina che pare intenzionata a riflettere ancora sul possibile ingaggio dell’ex centravanti del Palermo, ma pur sembrando più concreta la prima ipotesi (con tanto di conferma del procuratore Pasqualin) non è da escludere quella che  vorrebbe Michele Paolucci o Emanuele Calaiò  pronti a vestirsi d’amaranto.

 A fare la differenza potrebbero essere le pretese dei due attaccanti: uno vorrebbe trovare spazio da subito, l’altro sarebbe pronto a dimostrare il proprio valore con un utilizzo non preteso, tenuto conto che davanti Ulivieri può fare affidamento già su Brienza, Amoruso e Stuani.

Pasquale De Marte