Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Brienza si presenta alla Reggina :”Sono pronto”

Brienza si presenta alla Reggina :”Sono pronto”

Il matrimonio tra la Reggina e Franco Brienza è stato celebrato oggi alla presenza dei giornalisti con la presentazione ufficiale del neoacquisto amaranto, avvenuta presso la sala stampa del Centro Sportivo S. Agata.

E’ stato un corteggiamento lungo quello che il presidente Foti ha riservato all’ex palermitano, avendolo cercato insistentemente anche nelle passate stagioni senza, tuttavia, riuscire mai a portarlo in riva allo Stretto. 

A Reggio ritroverà i suoi amici Lanzaro e Aronica, che pare abbiano avuto un ruolo importante sotto il profilo promozionale per la società Reggina e per la città,  nel fugare ogni dubbio al giocatore nativo di Cantù.    “E’ vero ho avuto richieste anche da Parma e Cagliari, ma ciò che ha fatto la differenza è stata la convinzione che il presidente Foti mi ha mostrato nel portare avanti la trattativa. Non è vero che mi sono ridotto l’ingaggio come si dice in giro, ma la società mi ha offerto un contratto analogo a quello che avevo sottoscritto qualche stagione fa con il Palermo per lasciarmi intendere quanto mi ritenesse importante e valido .  Sono felice perché torno a giocare con Totò e proprio l’unica garanzia che ho chiesto è che lui non si muova e che continui a giocare nella Reggina”.

Dopo sette anni lascia la Sicilia  e una tifoseria, quella rosanero che aveva imparato ad amarlo, a cui ha riservato una lettera di arrivederci a testimonianza di come  l’esperienza alla corte di Sensi prima, e Zamparini poi, abbia lasciato il segno nella sua carriera, avendo contribuito all’intera escalation di risultati della formazione sicula: dalla C1 alla Uefa.

Ha firmato un accordo che oltre alla stagione in corso, vale anche per le prossime tre.  “So che l’anno scorso a Gennaio è arrivato uno come Foggia che ha dato una grande mano d’aiuto, io sono molto simile a lui anche se preferisco giocare meno defilato e accentrarmi di più. C’è da dire che in carriera ho fatto qualsiasi ruolo che avesse proiezione offensiva. Mi auguro di far bene anch’io e di farmi apprezzare dai tifosi e dai compagni di squadra.”

L’acciacco di Vigiani potrebbe addirittura prefigurare un suo impiego dal primo minuto già domenica contro il Cagliari. “Non credo ci siano problemi di transfert  e fisicamente sto abbastanza bene, se il mister mi chiama in causa io dovrò sapermi tenere sempre pronto.  Con Ulivieri ho già parlato prima che la trattativa si chiudesse definitivamente e so cosa lui si aspetta da me.”

Dovrebbe indossare il numero 19 ma pare stia ancora decidendo mentre sembra avere le idee chiare su altri aspetti: "Ho 29 anni e mi è capitato di fare molta gavetta, non credo che passare da un obiettivo come l'Europa a un traguardo come la salvezza possa rappresentare un problema per me. Ciò che conta, nel calcio, sono le motivazioni."

Brienza stregò Foti nel 2002 in serie B, quando con la maglia palermitana, fu uno dei giocatori che mise in crisi la blasonata difesa reggina, siglando un gol e rivelandosi decisivo ai fini del 4-2 con il quale gli uomini di Bortolo Mutti ebbero la meglio sugli amaranto guidati da Franco Colomba.

L’inseguimento è terminato, toccherà ora al fantasista far parlare il campo.   Intanto il massimo dirigente amaranto ha fatto sapere che sono da escludere partenze eccellenti.

Pasquale De Marte