Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Stuani si ispira a Inzaghi, Foti sa cosa fare

Stuani si ispira a Inzaghi, Foti sa cosa fare

Sample ImageSi è presentato oggi alla stampa Christian Stuani, che con l’ausilio di un italiano piuttosto stentato ha provato a trasmettere ai giornalisti il proprio entusiasmo per l’inizio della sua avventura in Europa, forte di un contratto quadriennale firmato  e di un passaporto comunitario (il nonno era genovese) che gli permette di beneficiare dello status di comunitario. 

“Sono contento che la Reggina abbia puntato su di me  e spero di potermi sdebitare con le mie prestazioni”.  Sono queste le prime parole del neoattaccante amaranto che, pur ammirando molto Luca Toni, si dice più simile a Pippo Inzaghi.

“So giocare sia di piede che di testa, ma oltre a segnare riesco a rendermi utile alla squadra tenendo palla e aiutando i compagni a salire. Fisicamente sto abbastanza bene visto che dopo la fine del campionato uruguaiano (10 dicembre) ho continuato ad allenarmi, ma so che ci vorrà del tempo per ambientarmi e per rendermi utile alla causa.  Quello che devo fare è ascoltare il più possibile l’allenatore, come ho già fatto durante il primo allenamento.”

Ci vorrà del tempo anche prima che il nuovo acquisto venga raggiunto dalla moglie e dalla piccola figlia ( otto mesi), ma per il momento non soffrirà di solitudine vista la presenza di ben due suoi connazionali. “Valdez e Alvarez mi hanno parlato di Reggio  e so che si sta bene, ma allo stesso tempo mi è stato detto che per farmi ben volere ancora più dovrò segnare il più possibile”.

Intanto domenica esordirà con la maglia della Reggina, seppur in amichevole, contro i norvegesi del Lyn, squadra da cui è stato prelevato Hallfredsson, ospiti per cinque giorni della società del presidente Foti.

Da definire la sede del match, visto che i lavori in corso al Granillo potrebbero far si che la gara venga disputata al S.Agata.

Lo stesso Foti, a margine della presentazione di Stuani, si è espresso sulle questioni relative al calciomercato:  “Mi piacerebbe che questa società, alla luce di quanto ha dimostrato in passato,  godesse di maggiore fiducia da parte di tutto l’ambiente e che ci fosse, in generale, maggiore tranquillità.  E’ la storia che parla per noi.  Perciò voglio sottolineare che da parte nostra c’è la ferma convinzione che l’attuale gruppo sia in grado di raggiungere gli obiettivi prefigurati e qualcosa sarà fatto solo se ci sarà la possibilità di migliorare l’attuale rosa a disposizione. Non ci sarà nessun movimento approssimativo., ma vi assicuro che sappiamo cosa fare.  ”.

 

Pasquale De Marte