Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Ulivieri:”Una Reggina decorosa”

Ulivieri:”Una Reggina decorosa”

Se le dichiarazioni di sponda partenopea appaiono stucchevoli e sfacciatamente di parte con un Pierpaolo Marino che parla "una sola squadra in campo", quelle di Ulivieri sono un raro esempio di equilibrio e saggezza: "Credo che il pareggio alla fine sia giusto, ma c'è da dire che per come è venuto fa male. Nel primo tempo abbiamo anche sofferto, ma nella ripresa abbiamo dimostrato di meritare un risultato più che positivo.  Quello che mi riempe di fiducia per il futuro  è che la squadra ha accolto il mio appello, affinchè si giocasse il più possibile con spirito di sacrificio e di abnegazione. Siamo in una situazione in cui ciò che conta sono i punti, ma credo che la nostra prova vada sottolineata." 

Il tecnico di San Miniato si congratula con la difesa: "Dovevamo cambiare qualcosa per reggere l'urto con i loro attaccanti. Alla fine mi pare che abbiamo risposto bene, anche con l'aiuto di un grande Campagnolo. Nel primo tempo la sofferenza a cui mi riferivo era dovuta al fatto che manovravamo poco, e a me il calcio in ripartenza non piace. Eravamo arrivati al punto che a loro era rimasta solo la possibilità di buttare traversoni nel mezzo".

Non lesina anche una tiratina d'orecchio alla squadra: "Nella prima frazione le palle a centrocampo erano tutte loro. La nostra è stata una prestazione decorosa, per ora possiamo considerla un'iniezione di fiducia ma dobbiamo migliorare ancora tanto.  Ad esempio non siamo riusciti a gestire i contropiedi dopo avere trovato il vantaggio. Domenica c'è una squadra che corre tanto e che fà del gioco in velocità una prerogativa importante, non dimentichiamolo. (Il Genoa ndr). "

Ulivieri glissa, invece, sulle decisioni dell'arbitro: "Assumere l'attegiamento di vittima non ci permette di andare da nessuna parte."

(pdm)