Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Messina, Franza accusato di falso in bilancio

Messina, Franza accusato di falso in bilancio

Il pm Vito Di Giorgio ha chiesto il rinvio a giudizio dell'attuale presidente del Messina, Pietro Franza, del suo predecessore Emanuele Aliotta e del titolare di un'azienda di marketing, Jose' Villari, con l'accusa di falso in bilancio. La vicenda risale agli anni 2002, 2003, 2004 e 2005 ed e' riconducibile alla denuncia di doping amministrativo presentata dall'ex presidente del Bologna, Giuseppe Gazzoni Frascara, il quale segnalo' che alcune societa' calcistiche avevano falsificato i loro bilanci con operazioni fittizie o super-valutazioni di calciatori, per ottenere il visto per l'iscrizione ai campionati. In quegl'anni, nei bilanci della societa' giallorossa dello Stretto, sarebbero state riportate cifre non corrispondenti alla realta', sia per la valutazione di alcuni giovani calciatori, sia nei rapporti fra l'F.C. e la societa' di marketing in relazione ad alcune operazioni commerciali. (ANSA)