Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Gazzoni Frascara attacca (anche) la Reggina: “Voglio 70 milioni”

Gazzoni Frascara attacca (anche) la Reggina: “Voglio 70 milioni”

''Chiedero' un risarcimento di 70 milioni di euro alla Federazione, al Coni, alla Reggina, all'agenzia dell'entrate, ai membri della Covisoc e Coavisoc…''. Si e' espresso cosi', stasera, Giuseppe Gazzoni Frascara, l'ex presidente del Bologna calcio, in un'intervista rilasciata ad Antenna3, che ne ha fornito una sintesi. ''Ho avuto – ha aggiunto subito dopo – un danno penale (sono stato buttato fuori dal campionato dopo Calciopoli) e uno civile (non sono stato re-iscritto al campionato)''. ''La Reggina – ha dichiarato ancora Gazzoni Frascara nell'intervista – ha presentato una fidejussione falsa. Carraro dice che doveva sorvegliare la Covisoc. Ma la Covisoc e' un braccio della Federazione. Quindi la Federazione ha iscritto la Reggina, secondo me, perche' aveva un ampio numero di giocatori Gea. Come mai il Messina e' stato salvato? Per i giocatori Gea. Galliani non aveva nessun bisogno di trafficare con gli arbitri. Aveva un mecenate alle spalle che lo copriva. Cosi' come Moratti. Giraudo alle spalle non aveva tutti quei soldi e ha provato con un abilissimo direttore sportivo, Moggi, di giocare la sua partita anche attraverso i rapporti arbitrali''. (ANSA).