Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / La Reggina taglia il nastro e Amoruso resta

La Reggina taglia il nastro e Amoruso resta

Il periodo di esilio in ritiro è finito,Reggio e la Reggina si sono finalmente abbracciate. Il pubblico al Granillo non era certo quelle delle grandi occasioni (8.000 circa i presenti),ma avere due settori gremiti in questo periodo di esodi estivi è comunque un buon risultato. La serata è stata presentanta da una delle più note voci del panorama radiofonico italiano,Charlie Gnocchi di RTL,fratello di Gene. Il conduttore,tra musica e luci di scena, ha scandito ad uno ad uno i nomi di  tutti i componenti della rosa,lasciando per ultimi Nicola Amoruso e Francesco Cozza,autentici idoli per la tifoseria che sono entrati quasi a braccetto per raccogliere assieme gli applausi più forti.A conclusione è intervenuto il presidente  Foti,il quale stuzzicato dalla curva,ha perentoriamente negato la possibilità che Nick possa partire e ha voluto chiamare vicino a se anche Modesto,cancellando di fatto tutte le supposizioni relative a un suo eventuale passaggio alla Roma. Difficile che il massimo dirigente reggino  smentisca,di fatto,la sua parola data a migliaia di tifosi e che quindi, nei prossimi giorni, anche solo uno dei due lasci lo Stretto. E se Gnocchi I ha deciso di farsi tesserare dal Parma,il fratello meno celebre,definitosi  autonomamente “Parmigiano Reggino” , è pronto ad allenarsi per un periodo al S.Agata nel caso in cui gli amaranto dovessero  centrare un traguardo superiore a quello minimo della salvezza,che risponde al nome di Europa. Al termine della presentazione dei giocatori,due selezioni della rosa si sono sfidate in un'amichevole che ha visto opporsi una formazione bianca e una amaranto. Facile immaginare che quella bianca sia  destinata a giocare la prima di campionato contro l'Atalanta di Del Neri.  Da una parte Campagnolo in porta,Alvarez,valdes,Aronica e Modesto in retroguardia,trio di centrocampo formato da Barreto,Cascione e Halfreddson a supporto dei tre uomini d'attacco: Cozza,Amoruso e Joelson. Nell’altra metà campo,in amaranto, hanno preso parte alla sfida Novakovic tra i pali,Collacchioni(sostituito poi da Castiglia),Lanzaro,Giosa e Barillà in difesa,Missiroli,Tognozzi e Vigiani nel settore nevralgico,Montiel,Nielsen e Ceravolo in avanti.  La partita ha offerto contenuti tecnici interessanti con Halfreddson sugli scudi,autore di due gol,uno frutto di un perfetto inserimento su un ottimo assist di Amoruso,l'altro siglato di testa,dopo un uscita non perfetta di Novakovic. Il punto del 2-0,tra i due gol dell'islandese,è arrivato grazie ad una realizzazione di Joelson,servito in modo preciso dallo stesso centrocampista. Un problema fisico ha messo fuori causa Montiel,che è stato rimpiazzato da Pettinari a gara in corso,autore fra l'altro della marcatura della bandiera per la squadra amaranto. Da segnalare le assenze del febbricitante Cherubin e dell'acciaccato Garcia. Tra una settimana,sullo stesso  terreno di gioco,si inizierà a fare sul serio,il pubblico è pronto,la Reggina forse.

Pasquale De Marte