Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / La Reggina ferma l’Inter (0-0)

La Reggina ferma l’Inter (0-0)

L'Inter schiacciasassi si ferma a Reggio Calabria. Gli uomini di Mazzarri giocano una grande partita e costringono la capolista ad un mezzo passo falso che non compromette la trionfale marcia neroazzura verso lo scudetto che fra qualche settimana sarà anche matematico. Le assenze di Lucarelli e Foggia da una parte,quelle di Stankovic,Materazzi,Vieira e Ibrahimovic dall'altra avrebbero dovuto penalizzare maggiormente una rosa striminzita come quella degli amaranto,e invece il tecnico della Reggina è riuscito a tirar fuori il meglio dai sostituti degli squalificati che rispondono ai nomi di Vigiani e Di Dio. Gli ospiti hanno tenuto di più la palla,il cui possesso si è rivelato per lo più sterile visto che alla fine le occasioni più ghiotte per portare a casa la partita sono capitate proprio alla Reggina e c'è voluto il miglior Julio Cesar per sventare un colpo di testa di Vigiani e una conclusione molto ravvicinata di Di Dio,quando il Granillo sembrava pronto ad esplodere per celebrare la segnatura dei padroni di casa. La scelta iniziale di Mazzarri di abbottonare il centrocampo con la contemporanea presenza di Tognozzi,Tedesco e Amerini a scapito di Amoruso è sembrata essere azzeccata visto che la formazione di Mancini ha raramente dato l'idea di aver assunto il controllo assoluto dell'incontro. Due sono state infatti le occasioni maggiori per l'Inter,entrambe nella ripresa:una conclusione da centroarea di Cruz lanciato in profondità da Figo,forse il migliore dei suoi,e un tiro al volo di Cambiasso su un cross proveniente dalla sinistra sventato da un grande intervento di Campagnolo. Sugli sviluppi di quell'azione l'Inter ha richiesto un rigore sullo stesso mediano argentino,anche se le immagini televisive non sembrano condannare la decisione di Bertini.  Sul finire di partita Mancini ha provato,senza successo,a intimidire la retroguardia della Reggina,sapientemente guidata da Aronica e Lanzaro,con l'ingresso di Recoba,autentica bestia nera per gli amaranto. La Reggina di oggi,tutto cuore e intensità,compie un altro importante passo verso la salvezza.