Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / E’ tempo di Reggina-Lazio

E’ tempo di Reggina-Lazio

Mazzarri ha già chiuso le porte del S.Agata da un paio di giorni e il mistero sulle sue scelte,in vista della gara contro la Lazio,è destinato ad infittirsi. Gazzi è l’unico degli acciaccati che potrebbe essere compreso nella lista dei convocati,per Campagnolo,Vigiani e Lanzaro la strada del pieno recupero non è ancora così vicina da prevedere un impiego per il prossimo impegno di campionato. Si profila il ritorno nell’11 titolare di Amoruso,che per la prima volta  potrebbe essere schierato in contemporanea a Foggia e Bianchi,da quando l’ex laziale è approdato in amaranto. In difesa è scontato l’impiego di Giosa,mentre a centrocampo uno tra Tognozzi e Amerini è destinato ad accomodarsi in panchina se il bomber di Cerignola partirà dall’inizio. La Lazio si presenterà al Granillo con sette assenze pesanti (Peruzzi,Behrami,Firmani,Cribari,Siviglia,Mutrarelli e Mauri) e proverà a dare seguito al suo momento positivo con una formazione largamente rimaneggiata e sperimentale che prevederà la presenza in campo di gente che quest’anno ha conosciuto prevalentemente la tribuna e la panchina. Ballotta difenderà i pali della difesa biancoceleste,mentre davanti a lui si schiereranno Bonetto,Stendardo,Zauri e Belleri che faranno da schermo al quartetto di centrocampo composto da Manfredini,Mudyingai,Ledesma e Jimenez,che avrà il compito di rifornire il rodato e temibile duo offensivo formato da Rocchi e Pandev.  Giosa e Modesto, in settimana hanno evidenziato come i capitolini rappresentino una delle maggiori realtà tecniche di questo campionato ed è per questo che nonostante le numerose defezioni degli uomini a disposizione di Delio Rossi,il prossimo sarà un impegno duro e da affrontare con il massimo impegno e la maggiore concentrazione possibile.