Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Bonazzoli:”Sono legato a Reggio,ma voglio far bene per la Samp”

Bonazzoli:”Sono legato a Reggio,ma voglio far bene per la Samp”

Emiliano Bonazzoli è un giocatore che a Reggio ha lasciato il segno. La sua prima esibizione in amaranto,dopo essere arrivato a gennaio nel corso della gestione De Canio,lo portò a siglare un gol storico che consentì alla Reggina di violare il campo della Lazio di Mancini e Stam dove nessuno in quel campionato era riuscito ad avere vita facile. Fu il preludio ad una storia che proseguì per due stagioni e mezzo passando per allenatori come Colomba,Camolese e Mazzarri prima che il ciclone fideiussioni false  travolgesse la Reggina,costringendolo a salutare lo stretto per affrontare la nuova vita genovese con la maglia della Sampdoria,dopo il ritiro precampionato fatto con la società del presidente Foti. I rimpianti per lui sono pochi e per i tifosi della Reggina,probabilmente anche,visto che le due parti sembrano averci guadagnato entrambe. A Reggio Bianchi e Amoruso stanno facendo faville, Bonazzoli con la casacca blucerchiata si è guadagnato l'attenzione di Donadoni ed è stato convocato in nazionale,nonostante un infortunio che ne aveva frenato il rendimento durante la scorsa stagione dove il suo inizio si era rivelato molto proficuo dal punto di vista realizzativo. Molti non hanno gradito l'esultanza al gol siglato agli amaranto lo scorso anno a Marassi,ma è certo che l'ipocrisia non sta dalle parti del gigante di Asola ed il suo atteggiamento è da apprezzare per la sincerità,perchè nessuno è scontento se fa gol per la propria squadra. Dalla sua ci sono flash che rimarranno indelebili nella storia della Reggina e così il gol di Bergamo,nello spareggio contro l'Atalanta, commentato da Fabio Caressa fa ormai parte del grande mosaico degli eventi che maggiormente vengono ricordati dai tifosi reggini. Il giocatore,adesso,soffre di qualche guaio muscolare che ha privato Novellino della possibilità di schierarlo domenica scorsa contro il Siena,che ha visto giocare titolare il "riesumato" Bazzani che si è disimpegnato piuttosto bene e non è detto l'ex più atteso della giornata trovi posto tra i titolari ma di certo lui un messaggio ai tifosi della Reggina lo manda:"A Reggio sono stato bene. Ho passato un periodo importante della mia vita e della mia carriera e spero di essere accolto bene perchè per la Reggina ho sempre dato tutto. E' chiaro che io gioco per la Sampdoria e che "professionalmente" devo solo pensare al fatto che mi trovo in un campo difficile da violare,quale è il Granillo!".  E' chiaro che a molti sembreranno dichiarazioni scontate,trite e ritrite da tutti i giocatori che tornano lì dove hanno militato,ma in questo caso le parole hanno una maggiore valenza se si considera che qualcuno credeva che Bonazzoli avesse sputato fango sul suo passato in amaranto.