Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina,Lucarelli ci crede più di prima

Reggina,Lucarelli ci crede più di prima

Fino ad ora si erano espressi in tanti sulla sentenza dell'Arbitrato,mancavano però all'appello le parole in merito del capitano della Reggina Lucarelli. Eh già perchè il piccolo Lucarelli è cresciuto,abbandonando i panni del "fratello di Cristiano" per indossare quelli del trascinatore di una squadra che stupisce nonostante le avversità che incontra sulla sua strada. Una delle sue tante virtù è quella di parlare senza peli sulla lingua:"L'esito della sentenza non ci soddisfa,perchè la vergogna del -15 è stata soltanto mitigata dal contentino dei 4 punti,che di certo non sono nè un favore nè un regalo. Noi cercheremo di continuare a dare quello che siamo riusciti a dare fino ad ora,dando vita ad uno straordinario cammino che ci ha portato a viaggiare col ruolino di marcia di una squadra che lotta per accaparrarsi un posto in Champions. Il nostro obiettivo è condurre la Reggina alla salvezza e già a partire da domenica abbiamo una partita che potrebbe portarci ancor più vicini al traguardo che tutti speriamo di conseguire. ". Le ultime battute del numero tredici amaranto sono invece riservate ai prossimi avversari:"Siamo favoriti perchè siamo in salute,giochiamo in casa e per una squadra che fa leva sul fattore campo come noi questo è un elemento importante,mentre loro vengono da un periodo negativo che dura ormai da tempo. Purtroppo le partite si devono giocare e la speranza è che loro non ritrovino la loro identità di ottima squadra proprio contro di noi,che cercheremo in ogni modo di impedirglielo." La conclusione è più che altro un auspicio:"Fare molti punti da ora alla fine del girone di andata significherebbe avere concrete possibilità di raggiungere la zona salvezza al giro di boa nonostante il pesante handicap che abbiamo sul groppone. Era un sogno,che ora può diventare una realtà grazie allo straordinaria abnegazione di questo gruppo".