Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Lazio-Reggina, le pagelle di strill.it

Lazio-Reggina, le pagelle di strill.it

Pelizzoli: decisivo in almeno tre occasioni, sempre attento, privo di sbavature: voto 8

Di Dio: all'esordio in A, proprio all'Olimpico, finchè non è vinto dai crampi fa la sua parte fino in fondo: voto 6,5

Lucarelli: continuo punto di riferimento per i compagni di reparto, sbaglia solo il tempo su un fuorigioco. Ha anche la palla del match all' 88°, ma Peruzzi è strepitoso: voto 7

Aronica: cuore e mestiere. Se c'è da mettere il piede certo lui non lo tira indietro: voto 6

Mesto: vero e proprio jolly tattico e mix di tecnica ed esperienza: voto 7,5

Amerini: più confuso che persuaso nel marasma del centrocampo: voto 5,5

Tognozzi: fa quello che può, che non è tantissimo, ma l'impegno non gli fa difetto: voto 6

Esteves: spesso fuori posizione, preso in mezzo dalle ripartenze della Lazio: voto 5

Modesto: non ha un compito facile sulla fascia, ma lo ricopre con diligenza e discreta efficacia: voto 6

Missiroli: fa fatica anche lui a trovare posizione, ma nel deserto dell'attacco amaranto riesce comunque a garantire un minimo di collegamento col centrocampo: voto 6,5

Bianchi: solo contro la difesa biancazzurra fa quello che può: voto 6

Barillà: rileva Di Dio e non demerita: voto 6

Carobbio: non incide e fa fatica a trovare il ritmo partita: voto 5

Amoruso: non stava bene, infatti parte dalla panchina. Quello che può fare lo fa da par suo e va vicinissimo al gol, mancato solo per sfortuna: voto 6,5