Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina-Torino, le pagelle di “strill.it”

Reggina-Torino, le pagelle di “strill.it”

regginatorinoamorusofranceschiniPelizzoli: Praticamente mai impegnato, anche se spesso graziato di pochi centimetri mentre si trovava fuori posizione: voto 5,5

Lanzaro: Partita senza lampi ma anche senza sbavature: voto 6

Lucarelli: Si riprende alla grande dopo la topica di Messina. Sicuro e preciso: voto 7

Aronica: soffre un pò la vivacità degli avversari, ma si produce anche in un paio di recuperi in extremis: voto 6

Mesto: Contiene bene Fiore, fa fatica a proporsi, ma la sua onesta partita la fa: voto 6

Amerini: Bene in fase di contenimento, male in fase di proposizione. Ma siamo sicuro che questa sia mestiere suo? voto 5,5

Tedesco: Ancora lontano dal Tedesco che conosciamo; al momento gli resta la grinta e poco altro: voto 5

Modesto: Una spina nel fianco costante per il Torino, peccato che spesso non riesca a chiudere decentemente il cross. Molto meglio nella ripresa, quando va in rete due volte (una annullata) in pochi minuti: voto 6,5

Leon: Molto bene all'inizio, vivace, presente, capace di dare verticalità e pericolosissimo sui calci da fermo (sua la traversa amaranto), si spegne col passare dei minuti e, soprattutto, non riesce più, nelle ripresa a fare da collante tra i due reparti: voto 6

Bianchi: Costante punto di riferimento per l'attacco, oggi non è efficacissimo sotto porta, ma tiene sempre in ansia la difesa avversaria: voto 6,5

Amoruso: Come sempre uno dei pochi che da "del tu" al pallone: cerca le sponde, difende la palla, conclude a rete, apre spazi. Cosa volere di più dalla vita? Un arbitro meno fiscale che gli convalidi la rete in rovesciata: voto 7

Esteves: Rileva Leon ma non riesce a cambiare la partita: voto 6