Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Sequestro Paparesta, Remo conferma l’episodio del “Granillo”

Sequestro Paparesta, Remo conferma l’episodio del “Granillo”

paparestaCominciano a flitrare le dichiarazioni rese dai tesserati ascoltati in qualità di testimoni nelle indagini sullo scandalo-calcio.

Tra coloro i quali sono stati chiamati a deporre anche Gianni Remo, vicepresidente della Reggina Calcio e, nella fattispecie specifica, relativa a Reggina-Juventus del 6 novembre 2004, a referto in qualità di dirigente addetto agli arbitri.

Gianni Remo racconta ciò che vide dopo avere notato Moggi e Giraudo entrare negli spogliatoi dei direttori di gara: 

"Dopo qualche minuto" -ha dichiarato Remo- "Moggi e Giraudo uscirono dagli spogliatoi e vidi che Moggi chiuse a chiave la porta degli stessi spogliatoi nel senso che girò la chiave nella serratura e la estrasse dalla serratura medesima. Disse, secondo me ironicamente, che la terna arbitrale doveva rimanere chiusa a chiave e, dopo circa due minuti, mi restituì la chiave. Mi viene domandato se io avessi chiesto la chiave a Moggi ed io rispondo di sì. Ripeto che, dopo qualche minuto e senza che, secondo me, nemmeno Paparesta si fosse accorto di nulla, Moggi mi restituì la chiave ed io la rimisi nella serratura, aprendola"