Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Un trionfo senza “se” e senza “ma”

Un trionfo senza “se” e senza “ma”

vincereTre a zero.
Senza attenuanti, senza scuse, senza "se" e senza "ma".
La Reggina non solo torna a vincere il derby dopo 14 anni, non solo
conquista al "Granillo" il diritto a disputare il settimo campionato
di serie A, non solo manda il Messina in serie B con 180 minuti


di anticipo, ma si permette il lusso di stravincere la stracittadina per 3-0.
Troppo netta la differenza di valori in campo; certo, le assenza in casa giallorossa hanno giocato un ruolo importante, ma la Reggina ha comunque dovuto fare i conti con gli infortuni di De Rosa e Paredes che, strada facendo, hanno costretto Mazzarri a due cambi obbligati.
Cozza, Amoruso e Bianchi hanno messo le firme sulla pagina conclusiva
del campionato.

Nella foto: la richiesta della Curva Sud

(Foto Maurizio Laganà)