Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Derby: massimo sforzo per l’ordine pubblico; oltre 300 uomini impegnati

Derby: massimo sforzo per l’ordine pubblico; oltre 300 uomini impegnati

granillo1Non è mai stata una partita come un'altra; a maggior ragione non lo sarà nemmeno questa volta, senza ombra di dubbio la più importante nella storia delle sfide calcistiche tra Reggio e Messina.

Inutile nasconderlo, oltre ai risvolti di classifica, la tensione è palpabile, serpeggia nell'aria anche in relazione ai risvolti per l'ordine pubblico che Reggina-Messina rischia di avere.

Gli ultras messinesi raggiungeranno il "Granillo" tutti assieme (un migliaio circa) dalla stazione di Villa San Giovanni e, fatti sbarcare al deposito delle FS, proprio alle spalle della Tribuna Ovest, occuperanno per intero il settore ospiti della Curva Nord.

Ma ciò che preoccupa discende dalla conurbazione tra le due città e che, di fatto, porterà numerosi altri sostenitori giallorossi ad occupare anche altri settori dello stadio, ma, in questo caso, senza alcuna divisione dai supporters amaranto.

Ad onor del vero va detto che questa circostanza si è già verificata, senza alcun problema, negli ultimi anni, ma la tensione di stavolta potrebbe giocare brutti scherzi.

In ogni caso lo sforzo congiunto delle due Questure è massimo, con almeno tre centinaia di uomini e decine di mezzi impegnati.

Ovviamente tutto intorno al "Granillo" verrà predisposto un vero e proprio cordone di sicurezza, inviolabile da chi non è in possesso del tagliando di accesso allo stadio. 

Come ormai prassi i botteghini resteranno chiusi, e proprio per questo sarà possibile acquistare i biglietti fino alle 13 presso il "S.Agata".

Intanto anche sul piano mediatico il derby è al centro dell'attenzione.

Saranno, infatti nuemrosissimi gli inviati che gremiranno l'angusta tribuna stampa del "Granillo" per raccontare le emozioni di un derby in cui due città si giocano tutto.