Home / Sport Strillit / CROTONE CALCIO / Crotone, serve un’altra reazione su campo difficile e simbolico

Crotone, serve un’altra reazione su campo difficile e simbolico

Turno infrasettimanale per il Crotone che questa sera va a fare visita al Pescara.  La sconfitta contro l’Hellas Verona ha minato qualche certezza nell’animo dei calciatori pitagorici, ma c’è subito l’occasione per rimediare.

Il compito non è semplice, perché il Pescara e lo stadio Adriatico rappresentano stadi ostici per chiunque. Si tratta di un impianto simbolico, ricordando quando per esordire in Serie A lo Scida non era disponibile e per alcuni mesi i pitagorici furono costretti ad emigrare in Abruzzo.

Il ritorno a Crotone, dopo i lavori, segnarono in un certo senso l’emancipazione del sodalizio e della piazza calabrese che si consacrava come una certezza del panorama calcistico italiano.

Anche stavolta si cerca un risultato che possa essere simbolico, perché il tonfo interno contro il Verona potrebbe essere una mazzata importante ai sogni di gloria della squadra di Stroppa, soprattutto se non dovesse seguire immediatamente una reazione in termini di risultati.

La Serie B è un campionato equilibrato, ma in fondo ed in alto ci arriva chi riesce ad essere continuo.

Avere già due sconfitte in quattro partite è un punto di partenza non esaltante, ma ora c’è il tempo per recuperare.