Home / Sport Strillit / CROTONE CALCIO / Crotone: a Firenze sconfitta prevedibile, ma nulla è perduto

Crotone: a Firenze sconfitta prevedibile, ma nulla è perduto

Il Crotone non riesce ad arginare una Fiorentina che, invece, raccoglie la sua quarta vittoria consecutiva e conferma di essere in un momento di forma, irresistibile per tante squadre tra cui quella pitagorica.

Una sconfitta con firme d’autore quelle di Simone e Chiesa che, però, non cancella le molte speranze di salvezza dei pitagorici.

Il pareggio ottenuto dalla Spal a Genova col Genoa. porta a due i punti da recuperare sulla zona salvezza, ma i rossoblu potranno giocare una gara in più rispetto agli emiliani.

Il recupero infrasettimanale contro il Torino è il bonus da giocare.

FIORENTINA: Sportiello; Laurini (82’ Bruno Gaspar), Pezzella, Vitor Hugo, Olivera; Eysseric, Cristoforo (52’ Dabo), Veretout; Chiesa (75’ Lo Faso), Simeone, Saponara. A disp.: Cerofolini (GK), Dragowski (GK), Milenkovic, Zekhnini, Falcinelli, Gil Dias. All. Pioli

CROTONE: Cordaz; Faraoni, Ceccherini, Capuano, Martella; Barberis (56’ Crociata), Mandragora, Benali; Ricci (72’ Sampirisi), Trotta, Stoian (63’ Ajeti). A disp.: Festa (GK), Viscovo (GK), Rohden, Izco, Pavlovic, Zanellato, Tumminello, Simy. All. Zenga

Arbitro: Valeri di Roma 2
Reti: 3’ Simeone (F), 62’ Chiesa (F)
Ammoniti: 16’ Ricci (C), 17’ Mandragora (C), 18’ Stoian (C), 30’ Cristoforo (F), 32’ Pezzella (F), 43’ Veretout (F), 78’ Olivera (F)

Espulso: 58’ Capuano (C) per doppia ammonizione