Home / Sport Strillit / CROTONE CALCIO / Calcio – Crotone, dopo la festa, adesso la paura di perdere Nicola

Calcio – Crotone, dopo la festa, adesso la paura di perdere Nicola

A Crotone, per la seconda estate consecutiva, si assapora il dolcissimo gusto dell’impresa. Lo scorso anno la storica e prima promozione nella massima serie, da poco l’altrettanto incredibile e memorabile permanenza in serie A, dopo una stagione assai complicata ed un finale entusiasmante. Il pensiero della società, oggi, è rivolto alla conduzione tecnica. Fosse per una questione di riconoscenza, non ci sarebbero dubbi sulla permanenza di Davide Nicola. Il suo percorso, è stato lo stesso allenatore a ribadirlo più volte, spesso complicato, ma sempre sostenuto da una società che mai gli ha fatto mancare la fiducia, neppure dopo i nove punti del girone di andata. E quella opzione di rinnovo, dopo la salvezza ottenuta, che poteva sembrare un fatto scontato oggi invece non lo è. Lo vorrebbe la dirigenza rossoblu, ci vuole riflettere a mente fredda e serena il tecnico che, sposerebbe nuovamente la causa fosse per un fatto soprattutto sentimentale e di rispetto, di attaccamento alla città, di amore. Poi ci sono le ambizioni, quelle che Nicola coltiva da quando ha iniziato il suo percorso da allenatore. Dopo l’impresa diverse sono state le società che gli hanno messo gli occhi addosso, compreso il Sassuolo che ha praticamente perso Di Francesco. Quel Sassuolo che riporterà alla base Falcinelli, Trotta e Ferrari, straordinari protagonisti della stagione da poco conclusa.