Home / Sport Strillit / CROTONE CALCIO / Juve tricolore, Crotone al tappeto (3-0) ma l’ex Gasp regala speranza

Juve tricolore, Crotone al tappeto (3-0) ma l’ex Gasp regala speranza

Non era contro la Juventus che il Crotone avrebbe dovuto trovare i punti salvezza. Bianconeri di un altro pianeta oltre che fortemente motivati dal chiudere la pratica scudetto, allo Stadium la gara termina 3a0, a segno Mandzukic, Dybala e Alex Sandro. Quella pitagorica è una prestazione generosa e non solo, dato che la tenuta difensiva orchestrata da Nicola raramente scricchiola di fronte alla squadra più forte del campionato.
Il gol di Mandzukic al 12′ (assist di Cuadrado e blocco di Higuain al centro) con una zampata all’altezza del secondo palo è l’episodio che sblocca l’equilibrio di una gara dal filone abbastanza chiaro: da un lato la qualità bianconera, dall’altra tutta la voglia e l’organizzazione di un Crotone che, per questa stagione, ha il rammarico di aver trovato la quaratura del cerchio troppo tardi. Raramente i calabresi si vedono nella metà campo avversaria, ma chiedere di più, dato lo squilibrio tra le due formazioni, sarebbe stato forse troppo.
Il punto esclamativo sulla partita al 39′ lo mette Paulo Dybala con un calcio di punizione che toglie le ragnatele dall’incrocio dei pali della porta difesa da Cordaz. Unico rammarico è rappresentato è rappresentato da un tentativo di Falcinelli in pieno recupero che, grazie ad una deviazione, per poco non si insacca e riapre clamorosamente la contesa.

La ripresa è pura accademia, la Juventus mette nel mirino la finale di Cardiff e abbassa notevolmente i ritmi. Il Crotone prosegue sulla falsariga del buon primo tempo ma non riesce a costruire occasioni per riaprire la gara. Nel finale arriva il definitivo tris, con uno stacco di Alex Sandro su corner battuto da Dybala. Al fischio finale esplode la festa dello Stadium, sesto scudetto consecutivo per una Juventus  che si consegna alla storia e si porta ad una partita dal clamoroso triplete. L’ex Gasperini regala speranza al Crotone, l’Atalanta infatti batte l’Empoli e condanna i toscani a conquistare la salvezza sul campo del Palermo, nell’ultima giornata. Saranno 90 minuti di fuoco, i calabresi nell’ultimo turno ospiteranno allo Scida la Lazio di Simone Inzaghi. Per centrare la salvezza servirà una vittoria, e sperare che lo stesso non faccia l’Empoli in Sicilia.