Home / Sport Strillit / CROTONE CALCIO / Crotone, a Pescara per vincere. Contro la tradizione e con un’assenza pesante

Crotone, a Pescara per vincere. Contro la tradizione e con un’assenza pesante

Lo stadio “Adriatico” di Pescara è un impianto che il Crotone conosce bene, suo malgrado, per averlo utilizzato come impianto di casa quando lo Scida non era ancora pronto.
Si tratta, però, di uno stadio che non porta bene ai colori rossoblu che, negli ultimi cinque precedent,, hanno rimediato quattro sconfitte ed un pareggio.
Gli uomini di Nicola ci arrivano, però, con ben altre credenziali rispetto agli abruzzesi, ormai destinati ad una mesta retrocessione in Serie B.
Quella che possono ancora evitare i pitagorici, prolugando la scia di grandi risultati delle ultime cinque giornate (tre vittorie e due pareggi) in cui i calabreis hanno conquistato gli stessi punti di Juventus e Napoli.
Per i rossoblu c’è da fare i conti con l’assenza di bomber Falcinelli che ha già saltato due gare nel campionato in corso ed in entrambe le uscite sono arrivate dele sconfitte.
Il suo contributo sarebbe stato prezioso nel tentativo di perforare una difesa poco impremeabile come quella pescarese che ha preso gol in 28 delle ultime ventinove uscite.
Le probabili formazioni, fischio d’inizio ore 15:
Pescara (4-3-3): Fiorillo; Zampano, Bovo, Fornasier, Biraghi; Coulibaly, Muntari, Memushaj; Benali, Cerri, Caprari. Allenatore: Zeman.
Crotone (4-4-2): Cordaz; Rosi, Ceccherini, Ferrari, Martella; Rohden, Barberis, Capezzi, Nalini; Trotta, Simy. Allenatore: Nicola.