Home / Sport Strillit / CROTONE CALCIO / Crotone generoso, ma la Juve passa allo Scida col minimo sforzo

Crotone generoso, ma la Juve passa allo Scida col minimo sforzo

Ce l’ha messa tutta il Crotone, ma contro questa Juventus non é bastato. I pitagorici per un’ora di gioco tengono testa alla corazzata bianconera, poi si inchinano alla forza degli avversari che passano grazie ad un paio di lampi nei secondi quarantacinque minuti.
Comunque vada era certo che sarebbe stata una festa e cosí é stato. Oltre quindicimila persone hanno accolto i campioni d’Italia, persino le finestre dell’ospedale erano sold out.
Ma a non essere in clima party sono soprattutto gli uomini di Nicola che non stendono un tappeto rosso alla Vecchia Signora che per tutto il primo tempo sbatte sul muro eretto da Nicola. I pitagorici si difendono con ordine e persino l’attacco atomico di Allegri fa il solletico alla tenuta difensiva dei calabresi.
Per la prima occasione vera bisogna attendere il recupero della prima frazione, quando Pjaca salta su Rosi e chiama Cordaz ad una respinta su cui arriva il tap in sporco di Dybala, la palla assume una strana traiettoria arcuata intercettata dal salvataggio sulla linea di Dybala.
Nella ripresa la Juventus capisce la necessità di velocizzare la manovra per mettere in difficoltà il Crotone che, nel frattempo, avrebbe grandi possibilità in ripartenze quasi mai sfruttate a dovere.
Al 16′ arriva la rete che sblocca il punteggio: da destra Dani Alves crossa per Asamoah che conclude verso la porta, Cordaz respinge e Mandzukic raccoglie la sfera segnando il gol dello 0-1.
Al 29′ palla filtrante di Pjanic per Higuain che con forza e tecnica si sbarazza dell’intera retroguardia avversaria, mette a sedere il portiere e segna il suo sedicesimo centro in campionato.
Il Crotone é al tappeto.