Home / Sport Strillit / CROTONE CALCIO / Il Crotone non molla, con il Genoa è girandola di emozioni e pareggio (2-2)

Il Crotone non molla, con il Genoa è girandola di emozioni e pareggio (2-2)

Dopo aver accarezzato il sogno vittoria e il timore di una sconfitta, il Crotone esce dal Marassi di Genova con un pareggio. Davanti all’ex Juric, i pitagorici giocano una buona partita, sprecano ghiotte occasioni e commettono leggerezze evitabili prima di chiudere la gara sul 2a2. Succede poco nella prima mezz’ora, Simeone il più attivo tra i padroni di casa, mentre la prima occasione del Crotone è firmata Trotta. Poco prima dell’intervallo, Genoa in vantaggio proprio con il ‘Cholito’. Servito da Cofie sul filo del fuorigioco, Simeone in diagonale non dà scampo a Cordaz.

 Al decimo della ripresa il Crotone trova il pareggio: su calcio di punizione battuto da Barberis Ceccherini devia di testa alle spalle di Lamanna. Pochi minuti e i calabresi vanno vicino al vantaggio, con Trotta servito da Sampirisi che non trova la porta per una questione di centimetri. Dal gol sfiorato a quello subito, il Genoa firma il 2a1 dal dischetto. Spinta evitabile di Ferrari nei confronti di Pandev, per l’arbitro non ci sono dubbi e Ocampos non sbaglia dagli undici metri. Il difensore pitagorico non si dà per vinto e si riscatta al minuto 74, segnando il definitivo 2a2. Punizione battuta da Barberis, colpo di testa di Ceccherini e sulla respinta di Lamanna il più veloce a colpire è proprio Ferrari, autore del fallo da rigore su Pandev.

 Il punto ottenuto dai calabresi sul campo del Genoa serve per il morale e poco altro, la vittoria in extremis dell’Empoli sull’Udinese infatti rischia infatti di mettere una pietra tombale sulle speranze salvezza dei pitagorici. Con il recupero contro la Juventus da giocare, il Crotone attualmente è a -11 dalla salvezza. Proprio i toscani saranno ospiti dello Scida nel prossimo turno, ovvio puntare alla vittoria come unico rimedio per continuare a sperare…