Home / Sport Strillit / CROTONE CALCIO / Crotone, le prestazioni non fanno punti. Salvezza lontanissima ed il pubblico contesta

Crotone, le prestazioni non fanno punti. Salvezza lontanissima ed il pubblico contesta

Adesso si, ottimismo quanto se ne vuole, ma una classifica che tende a peggiorare settimana dopo settimana, porta a pensare ad un’avventura del Crotone nella massima serie destinata a terminare. Serve a poco, in questo momento cruciale della stagione, continuare a parlare di buone prestazioni, di episodi, di convinzione a poter risalire la china perché la squadra gioca ed è ancora viva. Per carità, considerazioni verissime, ma nella somma dei punti in classifica, non trovano spazio le argomentazioni ma i punti. Ed i nove conquistati fino ad oggi rappresentano un bottino magrissimo, con la prima giornata di ritorno andata già in scena ed una zona salvezza sempre più lontana. Sia chiaro, la risalita del Crotone appare quasi impossibile ma stesso identico discorso va fatto anche per Pescara e Palermo, perché l’Empoli è in forte rimonta ed il vantaggio accumulato, otto punti, oggi è notevole. Se a questo si aggiunge la difficoltà manifestata pubblicamente anche da mister Nicola e che riguarda il continuo rifiuto da parte di alcuni giocatori ad accettare il trasferimento in terra pitagorica, normale che il quadro generale della situazione si complichi ulteriormente. La società con forza continua ad invitare tutti a non mollare ed è giusto che sia così, ma sarà difficile pensare di arrivare alla salvezza solo con le prestazioni e senza punti. Servono i primi acuti allo Scida e lontano da casa, ma servono anche elementi adatti che necessariamente dovranno arrivare entro la fine di gennaio.