Home / Sport Strillit / CROTONE CALCIO / Crotone ‘tifa’ Atalanta e studia la corazzata Juve. Il 2016 si è già chiuso

Crotone ‘tifa’ Atalanta e studia la corazzata Juve. Il 2016 si è già chiuso

Si è  chiuso in anticipo, con la sconfitta di Udine, il 2016 del Crotone. Il calendario aveva previsto come ultimo appuntamento dell’anno la sfida più complicata per i calabresi, opposti al rullo compressore Juventus. Bianconeri però impegnati nella gara di Supercoppa con il Milan in quel di Doha, la ‘missione impossibile’ dello Scida è rinviata a febbraio.

Prima di  studiare in tv Higuain e compagni in attesa della sfida proibitiva che attenderà i pitagorici tra meno di due mesi, l’attenzione (e le speranze) è concentrata in quel di Bergamo. Stasera infatti va in scena l’anticipo di giornata tra Atalanta ed Empoli, gara che interessa da vicino la formazione di Nicola considerato che i toscani sono l’unico vero appiglio per la salvezza. Sono cinque attualmente le lunghezze di vantaggio dell’Empoli nei confronti di Crotone e Palermo, appostate a quota 9. In caso di blitz sorprendente dei toscani in casa dei bergamaschi, la rimonta salvezza del Crotone rischierebbe di farsi impossibile.

 

Dopo aver sostenuto un allenamento mattutino, mister Nicola ha concesso il classico “rompete le righe” ai suoi uomini,  utili per riposarsi, recuperare energie fisiche e mentali e ripresentarsi più carichi che mai alla ripresa dei lavori.

I rossoblù sono stati impegnati in una sessione sul campo Park Jonio di Steccato di Cutro, e prima del “rompete le righe” il tecnico piemontese ha optato per una partitella in famiglia alla quale hanno preso parte sia i giocatori, con Cordaz in versione attaccante, che lo staff tecnico: arbitro del match, proprio Davide Nicola.

La squadra si ritroverà mercoledì 28 dicembre per riprendere gli allenamenti.