Home / Sport Strillit / CROTONE CALCIO / Crotone soffre, due ex volano: Gasp stupisce e sogna, Juric abbatte la Juve

Crotone soffre, due ex volano: Gasp stupisce e sogna, Juric abbatte la Juve

Che Crotone fosse culla non solo di calciatori promettenti, ma anche di allenatori dal futuro assicurato, era ormai noto da anni. Al suo primo campionato di serie A, i calabresi soffrono nelle retrovie e sperano in una rimonta che possa condurli ad una salvezza ad oggi complicata. Dal doppio turno casalingo contro Torino e Sampdoria i pitagorici hanno raccolto un solo punto, per fortuna anche le dirette contendenti vanno a passo di lumaca.

Se il sorriso attualmente non anima la città di Pitagorica, di certo invece illumina i volti di due ex allenatori del Crotone. Gasperini e Juric, l’allievo e il maestro, stanno stupendo rispettivamente e Bergamo e Genova. Campionato dei miracoli sinora per l’Atalanta di Gasperini, rinominata ‘Leicester italiano’. Contro il Bologna è arrivata la settima vittoria consecutiva, nerazzurri al quarto posto in classifica al fianco della Lazio. Bel gioco e tanti giovani in vetrina (Caldara, Kessie e Gagliardini i talenti in rampa di lancio), piazza e tifosi sognano un piazzamento in Europa. L’esame più tosto e affascinante nel prossimo turno, quando i nerazzurri affronteranno alloa Stadium una Juventus arrabbiata dopo il pesante ko di Genova.

Sconfitta eclatante quella dei bianconeri, che ha in Juric, altro ex Crotone e discepolo di Juric, l’incredibile artefice. Spaventoso il primo tempo giocato dai rossoblù, al Marassi contro la capolista di Allegri sembrava esserci (complice la casacca) il Barcellona di Messi. Lo tsunami ligure si è abbattuto sui bianconeri, il 3 a 0 alla mezz’ora ha chiuso i giochi con largo anticipo. Grazie alla vittoria sulla Juventus, il Genoa ha agganciato al decimo posto i cugini blucerchiati, fermati dal pari sul campo proprio del Crotone, piazza che spera nella salvezza e guarda con un pizzico di rimpianto a due ex volati via…