Home / Sport Strillit / CROTONE CALCIO / Crotone, adesso il patrimonio da conservare è la serie A. Brucia il pari con la Samp

Crotone, adesso il patrimonio da conservare è la serie A. Brucia il pari con la Samp

Il patrimonio dei Vrenna rimane ai Vrenna. Cosi ha deciso la Corte di Appello di Catanzaro e questa è la notizia che aspettavano anche i tifosi del Crotone. Che hanno temuto il peggio per il futuro di una società che solo qualche mese addietro aveva conquistato la storica promozione nella massima serie. E che oggi puntano a mantenerla dopo la trionfale marcia della passata stagione arrivando al raggiungimento di un traguardo insperato. Adesso, per i massimi vertici societari, il patrimonio da mantenere è la serie A, nonostante le enormi fatiche fino al momento incontrate dalla squadra in questo percorso che sta per portare alla conclusione del girone di andata. Solo sei i punti conquistati, frutto di una vittoria e tre pareggi, il resto tutte sconfitte, alcune delle quali bruciano ancora moltissimo. Come brucia il pareggio maturato con la Sampdoria in occasione dell’ultimo confronto allo Scida. Non è andata proprio giù la dinamica con la quale i blucerchiati sono arrivati al pari, lo ha manifestato da subito il tecnico Nicola, gli hanno fatto da eco tutti i suoi calciatori. Quella palla andava restituita e nell’azione successiva i liguri hanno trovato la via del pari. Ma questa è solo una delle tante recriminazioni che si porta dietro la compagine rossoblu, sicuramente tutt’altra cosa rispetto al duro impatto con la nuova categoria. Oggi il Crotone ha maggiore consapevolezza, viene rispettato dagli avversari, gioca un calcio accettabile ed in più di una circostanza è uscito dal campo senza ottenere quanto meritava. Ma per fortuna c’è chi viaggia ancora a rilento, anche se il gruppo di formazioni che si contendono la permanenza è decisamente ristretto. Con il trascorrere delle settimane si vanno via via staccando dal resto delle formazioni che stazionano a metà classifica e questo può diventare un elemento pericoloso. La squadra più vicina è l’Empoli, distante di soli quattro punti, la mancata vittoria con la Samp avrebbe consentito di abbandonare finalmente l’ultimo posto in graduatoria e soprattutto ridurre ulteriormente le distanze dai toscani.