Home / Sport Strillit / CROTONE CALCIO / Crotone, Ursino: “Salvezza a quota 36. Budimir con noi sarebbe cresciuto”

Crotone, Ursino: “Salvezza a quota 36. Budimir con noi sarebbe cresciuto”

Primi bilanci in casa Crotone con la squadra sempre ultima in classifica ed alla ricerca di quella continuità che possa consentirle di abbandonare la zona più calda della graduatoria. L’analisi è del direttore sportivo Beppe Ursino ai colleghi di Gazzetta del Sud: “Rispetto alla passata stagione la media punti è più bassa. Arrivando a quota 36 ci si può salvare. La squadra sta crescendo,, ha acquisito sicurezza e consapevolezza nei propri mezzi ed in campo si vede. Ci mancano tanti punti, anche contro il Torino credo si sia giocata la nostra partita migliore, ed a causa di due enormi sviste arbitrali si sono incassate due reti. L’unica cosa che si può dire a questi ragazzi come appunto è che non si riesce a concretizzare per quanto si produce. Quella con la Sampdoria è altra gara difficile. Contiamo sul nostro pubblico, i ragazzi hanno bisogno del loro affetto e del loro supporto. Loro sono forti ed hanno un reparto avanzato di qualità ed esperienza, ma sono sicuro che faremo una grande prestazione e speriamo anche di vincere. Budimir è un giocatore forte ma alla Samp si trova davanti una forte concorrenza. Restando con noi avrebbe avuto modo di crescere ancora e fare esperienza. Trotta gli somiglia. Non voglio parlare di mercato per rispetto del gruppo attuale, ma è chiaro che la società è in continuo lavoro, abbiamo le idee chiare, qualcosa faremo, ma ora è bene pensare al campo. Nelle quattro partite che mancano ala sosta bisogna fare più punti possibili e rimanere attaccati alle tre squadre che lottano con noi, anche se penso che se ne aggiungerà qualche altra”.