Home / Sport Strillit / CROTONE CALCIO / Arti Marziali – La crotonese Ilaria Leto vince la Coppa Italia di Mma

Arti Marziali – La crotonese Ilaria Leto vince la Coppa Italia di Mma

Il talento della giovanissima atleta della Scuola Guardia Krotonese di Antonio Parrotta ha trovato la sua consacrazione nella la Coppa Italia Federale Figmma, Federazione Italiana Grappling mixed martial arts, disputatasi ad Ostia domenica 7 novembre. Ben 260 atleti provenienti da quasi tutte le regioni italiane si sono dati battaglia per la conquista dei Titoli Nazionali. La Scuola Guardia Krotonese è riuscita a qualificarsi con ben 3 atleti ed è stata una delle quattro formazioni del Sud Italia capaci di centrare l’obbiettivo della partecipazione.

Ilaria Leto, Emanuele Mazzei, Nicola Giglio gli alfieri pitagorici che hanno tenuto alto il nome di Crotone..

La vera protagonista è stata la piccola Ilaria di soli 12 anni, capace di vincere il Titolo pur essendo stata inserita nella classe “A” maschile poiché in quella femminile non riesce ad oggi a trovare avversari. Con il consenso dello Staff Tecnico della Società infatti, la campionessa crotonese si è confrontata con atleti “maschi” sulla carta molto più performanti di Lei riuscendo però ad esprimersi ai livelli che l’hanno messa in evidenza nelle cronache sportive nazionali di questi ultimi mesi. Grinta, tecnica e tanto coraggio infatti non mancano alla piccola grande atleta del preparatore Parrotta, che si è prima imposta sul giovane di origini cinesi Liu Jhonni per “sottomissione” dopo soli 90 secondi di combattimento e poi in finale contro un atleta milanese di grande caratura tecnica. Una finale al cardiopalma dove la Leto ha sfoggiato il meglio del suo repertorio districandosi come sà da situazioni difficili nell’incredulità del pubblico e della giuria meravigliati di come una ragazzina potesse vincere contro i migliori tredicenni italiani. E così è stato, la Leto sul gradino più alto del podio con un secco 5 a 2 che non ammette repliche.

Sfortunato l’altro atleta crotonese Nicola Giglio che a soli 20 secondi dalla fine del suo match, in vantaggio per 9 a 2, si è fatto raggiungere e superare ingenuamente da una meravigliosa “arm bar” dell’avversario.

Per Mazzei un battesimo in un contesto agonistico di altissimo livello, un’esperienza unica per un atleta ancora da costruire ma con grandi potenzialità. Il match è iniziato “alla grande” infatti nei primi 10 secondi il Krotoniate ha messo al tappetto l’avversario con una serie di colpi molto tecnici. Purtroppo però, nel proseguo dell’incontro si è dovuto inchinare di fronte ad un atleta molto più esperto e di grande esperienza.

Il rientro della Scuola Guardia Krotonese, grandissima soddisfazione per un’esperienza molto positiva con un Titolo che inorgoglisce tutto il movimento cittadino. Un altro grande successo per il Team dell’insegnante Parrotta che conferma l’ottima organizzazione tecnica dei preparatori come Luigi Durante, allenatore di Lotta Libera e di MMA, Luigi Bonaventura Allenatore di MMA proveniente dalla lotta Libera ed altri sei giovani allenatori ed aspiranti allenatori che costituiscono uno Staff di prim’ordine