Home / Sport Strillit / CROTONE CALCIO / Fiorentina-Crotone, la prima vittoria resta un sogno. Astori beffa i calabresi

Fiorentina-Crotone, la prima vittoria resta un sogno. Astori beffa i calabresi

Il Crotone si ferma ancora a pochi minuti dalla prima storica vittoria in serie A. Calabresi a un passo dal successo, cosi come capitato sul campo del Sassuolo anche contro la Fiorentina la beffa arriva in zona cesarini. Se la formazione di Di Francesco era riuscita a completare la rimonta in extremis, lo stesso però non può dirsi dei toscani, fermati a sorpresa sull’1a1 da Falcinelli e compagni.

Sotto il diluvio dell’Artemio Franchi, la gara era stata sospesa poco dopo il quarto d’ora per le condizioni meteorologiche. Decisione non definitiva di Gavillucci, gara ripresa dopo circa 45 minuti rispetto all’interruzione quando il risultato era sempre di 0a0. Pochi minuti dopo la ripresa della gara, il Crotone passa inaspettatamente in vantaggio grazie a una papera di Tatarusanu. Cross di Rosi dalla destra in teoria di facile presa per Tatarusanu, ma il portiere rumeno si fa scappare la palla e consente a Falcinelli un tocco facilissimo a porta sguarnita. I calabresi resistono sino all’intervallo, ad inizio ripresa Paulo Sousa inserisce Kalinic, il grande escluso dopo la tripletta rifilata al Cagliari. Ilicic e l’ex Bernardeschi i più attivi tra i padroni di casa, vicini al gol prima con Badelj e poi con Tello.

Quando la formazione di Nicola iniziava a pregustare la prima vittoria in A, è arrivato l’1a1 firmato Astori. Sul corner di Ilicic la palla è svirgolata da Rohden, che libera con facilità al tiro l’ex difensore della Roma. Ennesima beffa per il Crotone, che rischia di diventare completa nel finale. Prima Zarate poi Ilicic vanno vicino al sorpasso, ma trovano un grande Cordaz sulla loro strada.

Secondo punto in campionato quello ottenuto dai pitagorici sul campo della Fiorentina, considerate le sconfitte di Empoli e Pescara si può sorridere nonostante la beffa della vittoria sfumata in zona cesarini. Domenica si torna subito in campo, i rossoblù ospitano allo Scida il Chievo di Maran. Gara tutt’altro che semplice, se il Crotone però vuole credere nella salvezza non ha alternative ai tre punti.