Home / Sport Strillit / CROTONE CALCIO / Crotone, Nicola vede punti di crescita, ma la classifica segna sempre uno

Crotone, Nicola vede punti di crescita, ma la classifica segna sempre uno

Raccolto un solo pareggio nei tanti confronti con le dirette concorrenti, da qualche settimana ha avuto inizio il ciclo terribile di gare che, come era possibile prevedere, non ha mosso di un solo punto la classifica, accentuando e rendendo ancora più preoccupante la posizione del Crotone. Pareri contrastanti su quanto visto all’esordio casalingo all’Ezio Scida, riguardo la prestazione della squadra. Le contestazioni e le critiche superano di gran lunga coloro che hanno individuato nella seconda parte di gara qualcosa di buono e tra questi il tecnico Nicola. Ha ottenuto a più ripresa la fiducia della società, anche se le dichiarazioni post gara iniziano ad essere ripetitive e senza conseguenze sul piano dei risultati con una squadra a suo avviso sempre in crescita, salvo trovarsi ancora inchiodata all’ultimo posto della classifica con un solo punto conquistato. La piazza è in ebollizione, buona parte dei tifosi a fine partita ha fischiato e il destinatario di quel diffuso malumore era proprio il mister. Non si riesce in nessun modo a cambiare marcia e soprattutto a fare punti. Si sapeva che sprecate le grandi opportunità contro compagini alla portata, sarebbe diventato molto complicato ribaltare la situazione con formazioni di alta quota. E per l’infrasettimanale di domani, la trasferta a Firenze non si può certamente definire agevole. In mezzo a tutto questo anche la clamorosa notizia delle dimissioni del vicepresidente Gualtieri e del fratello che hanno decisamente scosso l’intero ambiente. Ci si immaginava un clima decisamente diverso quando ad inizio stagione il solo pensiero di poter giocare in serie A, faceva impazzire una città intera.