Home / Sport Strillit / CROTONE CALCIO / Crotone e la dura legge dei calabresi in Serie A…

Crotone e la dura legge dei calabresi in Serie A…

E’ un Crotone che nel suo primo storico campionato di Serie A si sta destreggiando tra difficoltà di ogni tipo.  Da quelle organizzative, a quelle tecniche passando anche per le coincidenze che sanno di beffa.

Il Crotone nella massima serie può essere considerato un orgoglio per tutta la Calabria, ma la dura legge del calcio sta rivelando un dato curioso e che quasi sa di beffa.

Sono infatti già due i calciatori di Serie A nati in Calabria che hanno fatto centro contro i pitagorici.

E per entrambi si è trattato della prima realizzazione nel più alto livello del calcio italiano.

Il primo è stato Bellusci, difensore centrale di Trebisacce che ha fatto centro nella sconfitta subita dai pitagorici al Castellani.

Stessa sorte è toccata a Pietro Iemmello, centravanti che ha trovato la via della rete alla quinta apparizione in Serie A.

Iemmello, inoltre, è dichiarato tifoso catanzarese e ha potuto così vincere il suo derby personale.

Iemmello salì agli onori della cronaca quando in un Cosenza-Foggia al San Vito mimò il volo dell’aquila per celebrare un gol nello stadio degli acerrimi rivali dei giallorossi.