Home / Sport Strillit / CROTONE CALCIO / Crotone, incubo senza fine. Nuovo stop ai lavori allo Scida e si continua a Pescara?

Crotone, incubo senza fine. Nuovo stop ai lavori allo Scida e si continua a Pescara?

I lavori allo Scida vanno avanti. Gli abbonamenti viaggiano verso oltre 6000 sottoscrizioni. Ma i dati positivi per Crotone finiscono qui.
Il Ministero dei Beni Culturali, secondo quanto si legge sulla Gazzetta dello Sport, avrebbe inviato alcuni ispettori per verificare le modalità di ammodernamento dello stadio.

Si è trattato di un vero e proprio blitz a cui però hanno fatto da cornice altri sopralluoghi in altre aree archeologiche.

Sotto la lente di ingrandimento sarebbe finita la necessità di verificare se si sta facendo rispettare la legge nazionale sui vincoli di costruzione nelle aree archeologiche che prevede il divieto assoluto di costruire con colate di cemento.

“La delibera del soprintendente ai beni Culturali di Cosenza, competente per territorio , nello specifico – si legge su La Gazzetta dello Sport – permette colate di cemento ma con fondamenta che non devono superare i 30 centimetri”.

Si teme dunque un nuovo stop ai lavori allo Scida e il dover continuare a giocare a Pescara per chissà quanto tempo.

Il Ministero da Roma, per bloccare i lavori, dovrebbe sconfessare il provvedimento a livello regionale.

Un’ipotesi difficile, ma non remota.

E va ricordato che tra due anni lo stadio di Crotone dovrà necessariamente cambiare locazione.