Home / Sport Strillit / CROTONE CALCIO / I tornelli del “Granillo” di Reggio in “prestito” a Crotone: solidarietà calabrese

I tornelli del “Granillo” di Reggio in “prestito” a Crotone: solidarietà calabrese

Solidarietà tutta calabrese. E’ quella che anima il Comune di Reggio Calabria che per consentire al Crotone di giocare in casa già dal 18 settembre le proprie partite di Serie A presterà parte dei tornelli del Granillo.

I pitagorici. che emigreranno a Pescara per la prima partita casalinga contro il Genoa, potranno dunque essere certi di tornare allo Scida anche per merito dell’ente reggino.

La notizia, apparsa sulla Gazzetta del Sud (leggi qui) questa mattina, aveva destato qualche allarme tra sullo Stretto, ma ben presto i contorni della vicenda sono diventati ben chiari.

A Crotone è  stata indetta una gara d’appalto per i nuovi tornelli, presto saranno disponibili ma per aiutare  un’altra città calabrese Reggio metterà a disposizione i propri in maniera momentanea

Nella città di Pitagora, infatti, è in corso una vera corsa contro il tempo per rendere a norma per la Serie A lo stadio Ezio Scida.

Da Palazzo San Giorgio fanno sapere che le strutture saranno smontate dal Granillo e, senza costi per il Comune reggino, saranno trasportate fino a Crotone.

Svolgeranno il proprio compito il 18 settembre (Crotone-Palermo) e poi faranno ritorno sullo Stretto.

Ad agevolare le cose c’è la non contemporaneità tra le partite del Crotone e quelle della Reggina che, in quella data, sarà impegnata a Monopoli.

Il paletto messo dal Comune di Reggio Calabria è stato proprio quello di non mettere i bastoni tra le ruote alla società amaranto che non può fare a meno di quelle strutture per le sue partite casalinghe, come da regolamento.