Home / Sport Strillit / CROTONE CALCIO / Calcio – Crotone, i tifosi: “Meglio a porte chiuse che a Pescara”

Calcio – Crotone, i tifosi: “Meglio a porte chiuse che a Pescara”

Tempi ristrettissimi, ma anche volontà e convinzione di potercela fare. Quella del presidente Vrenna e del Comune di Crotone, riguardo l’adeguamento dello Scida prima dell’inizio della nuova stagione. Due delle quattro gare d’appalto in capo al Comune sono già state assegnate, per l’impianto d’illuminazione e la videosorveglianza, tra qualche giorno, esattamente

venerdi 5 agosto si apriranno le buste per l’ampliamento della Curva Sud, in attesa quella che riguarda i servizi di sicurezza e gli spazi esterni, ricordando che spetta, invece, alla società la realizzazione del progetto di ampliamento della tribuna coperta, con annesse tribuna e sala stampa, nuovi spogliatoi e area ospitalità. Una corsa contro il tempo ma anche tanta voglia di farcela, insieme alla probabilità che questo non avvenga, proprio per uno spazio di tempo assai ridotto. Si farà l’impossibile, mentre la tifoseria ufficialmente si dichiara contraria allo spostamento in terra abruzzese per la disputa della prima nella massima serie. “Meglio a porte chiuse che a Pescara” hanno gridato a gran voce. I rapporti con il tifo organizzato pescarese non sono idilliaci, oltre a voler comunque, pur senza poter essere presenti, il Crotone nella propria città per lo storico esordio nel campionato di serie A.