Home / Sport Strillit / CROTONE CALCIO / Vrenna:”Crotone in A con 5 mln. Pensiamo a un nuovo stadio. Juric? Vediamo…”

Vrenna:”Crotone in A con 5 mln. Pensiamo a un nuovo stadio. Juric? Vediamo…”

Il Crotone è un caso da studiare per il calcio italiano. L’esempio perfetto che la programmazione permette di abbattere i costi e di raggiungere obiettivi impensabili.
La Serie A è realtà in Calabria di nuovo e tutti i media nazionali non smettono di attenzionare i rossoblu.
Il presidente Raffaele Vrenna è stato ospite telefonico della seguitissima trasmissione radiofonica “Radio Anch’io” su Radio Sport.

“Sapevamo che la nostra era un’ottima squadra e c’era la possibilità di puntare ai play off. A Milano contro il Milan, in Coppa Italia, ho però capito che avremmo potuto vincere il campionato”.

Lo motiva così il romanzo rossoblu Vrenna e prosegue: “E’ un orgoglio essere arrivati in A con un budget che non supererà i sei milioni. Un esempio per tutti, per la Calabria e per una città che ha il 60% di disoccupazione. La nostra impresa speriamo possa essere un volano di sviluppo”.

C’è ansia per Juric e soprattutto per la questione stadio: “Ivan è sotto contratto con noi. Ha giocato sei anni da calciatore e abbiamo un rapporto che ci permetterà di capire insieme cosa sarà meglio per tutti. E’ giusto rimanere a Crotone, serve portare lo Scida a 16.000 posti. Poi assieme al Comune entro tre anni vorremmo regalare un nuovo stadio alla città”.

E sui progetti: “Stiamo progettando un centro sportivo. I nostri esempi sono Empoli, Udinese e Chievo. Le strategie di mercato non cambiano: giovani da valorizzare e qualche giocatore esperto per proseguire il nostro sogno e conquistare la salvezza in A”.