Home / Sport Strillit / CROTONE CALCIO / E’ Serie A! L’urlo più forte è di Crotone, dove i sogni diventano realtà

E’ Serie A! L’urlo più forte è di Crotone, dove i sogni diventano realtà

Sette anni dopo la retrocessione della Reggina la Calabria si riaffaccia in Serie A.  Lo fa con una protagonista che fino a venti anni fa sarebbe potuta apparire inattesa, ma che invece oggi è una splendida realtà del calcio italiano.
Crotone non sta sognando.  Crotone è pronta ad abbracciare il Gota del calcio italiano.
Sono quasi le 22.30.  E’ una gioia trasversale quella rossoblu, che parte da Modena dove 2000 sostenitori pitagorici hanno spinto la squadra e giunge fino alla Magna Grecia dove per far partire la festa serviva solo qualcuno che schiacciasse il tasto “Play” sullo stereo.
Mancava la matematica.  La regala la partita di Modena (leggi qui il commento)
La città di Pitagora  si gode il trionfo. Un risultato acquisito con un perfetto teorema a base di calcio vero, basato sulla programmazione e sulla valorizzazione dei giovani.
Poco dopo le 22.20 è da un angolo sperduto della sperduta Calabria che arriva l’urlo più forte d’Italia.
E’ la vittoria del presidente Vrenna e di tutta la società. Perchè se sei partito dalla Prima Categoria e sei arrivato in Serie A con la forza della programmazione, non lo hai fatto per caso.
E’ la vittoria di Peppe Ursino. Uno che sullo Jonio ci è nato (Roccella) e, poco più a nord, ha trovato la dimensione per consacrarsi come uno dei migliori direttori sportivi italiani.  Uno che, in mezzo ad un mare di venditori di bluff e di finti talenti, riesce a riconoscere i Florenzi, i Bernardeschi,i Ricci i Budimir e che in massima serie potrebbe addirittura ottimizzare meglio questa sua qualità.
E’ la vittoria di Ivan Juric, uno che in panchina riesce a trasmettere alla sua squadra l’intensità che aveva da calciatore e la capacità di giocare a memoria.  Lo cercano in tanti,ma ha un contratto e si farà di tutto per tenerlo alla guida dei rossoblu.
E’ la vittoria di una città  di sessantamila abitanti che, come tutta la regione, cerca riscatto nel calcio ed avrà la possibilità di confrontarsi con i giganti del calcio nazionale.
Il Crotone in Serie A è realtà,  perchè da queste parti i sogni non restano tali.