Home / Sport Strillit / CROTONE CALCIO / Crotone, Gualtieri a Strill: “Orgogliosi di riportare la serie A in Calabria”

Crotone, Gualtieri a Strill: “Orgogliosi di riportare la serie A in Calabria”

di Pasquale Romano –

La scaramanzia non abita a Crotone. Troppo grande la soddisfazione per lo straordinario campionato giocato dai pitagorici, troppo evidente la legge implacabile dei numeri.  I 14 punti di vantaggio sulla zona play-off rappresentano un biglietto di sola andata verso il Paradiso. “Il sogno serie A si sta concretizzando, stiamo vivendo un qualcosa di magico, questa annata difficilmente la vivremo di nuovo. Squadra e mister Juric sono stratosferici, stiamo battendo ogni record”.

Salvatore Gualtieri, vicepresidente rossoblù, ai microfoni di Strill non si nasconde. Salvo crolli verticali impensabili, è solo una questione di settimane a dividere il Crotone dal grande salto: “Un traguardo che sembrava utopia si sta avvicinando sempre più, l’entusiasmo sta coinvolgendo tutti, non solo la città di Crotone. Siamo felici e orgogliosi di riportare la serie A in Calabria, riportarla vincendo il campionato sarebbe davvero un qualcosa di incredibile”.

Cagliari e Pescara, le principali contendenti per la lotta promozione, nelle ultime settimane sono inceppate in qualche passo falso che si è rivelato il migliore degli omaggi per Budimir e compagni. Sardi scivolati al secondo posto, Pescara affiancato dal Novara sul podio e non più certo di un piazzamento play-off: “I risultati delle altre? Noi guardiamo al nostro cammino -assicura Gualtieri- stiamo polverizzando tutti i record e superando ogni previsione. Le altre squadre stanno facendo fatica a tenere il nostro passo, dissi in tempi non sospetti che il Crotone aveva una costanza di risultati e qualità di gioco  da alta classifica”.

Quali gli ‘ingredienti segreti’ trovati dalla società rossoblù e perfettamente miscelati da mister Juric? Gualtieri ne indica soprattutto due: “Il gioco, che non è mai mancato nemmeno nelle rare sconfitte. Quando si ha un tale livello di prestazioni, i risultati sono assicurati. Poi fa impressione lo spirito e la determinazione messa in campo dalla squadra. Quando sta vincendo sembra essere sotto nel punteggio per umiltà, determinazione e grinta, si tratta di un gruppo fantastico”.

Domani il Crotone sarà impegnato sul campo del Brescia nell’anticipo di giornata. Rondinelle in piena lotta play-off, c’è la volontà inoltre di ottenere un risultato positivo da dedicare alla memoria dello storico presidente Corioni, scomparso nei giorni scorsi. Pitagorici privi di Budimir, alle prese quindi con una defezione importante: “Sarà una battaglia, il Brescia sta disputando un buon campionato e punta ai play-off. Noi giocheremo il nostro calcio, con serenità e certezza dei nostri mezzi. La mentalità è stata la nostra forza, speriamo sia cosi anche domani”.