Home / Sport Strillit / CROTONE CALCIO / Crotone, appuntamento con la storia. Batti l’Ascoli e ‘festeggia’ la A

Crotone, appuntamento con la storia. Batti l’Ascoli e ‘festeggia’ la A

La legge implacabile dello Scida per conquistare una vittoria che sarebbe praticamente decisiva nella rincorsa al sogno promozione. Il Crotone domani ospiterà l’Ascoli, doppia trasferta invece per chi precede e segue la formazione allenata da Juric. Cagliari di scena a Trapani, Pescara impegnato sul campo della Pro Vercelli, per i calabresi c’è l’occasione unica di fare il vuoto alle spalle e (Cagliari permettendo) ritrovare la vetta del campionato cadetto. Ben 11 i punti di vantaggio sul Pescara di Oddo, una vittoria domani allo Scida per i pitagorici significherebbe avere un piede..e mezzo in serie A. L’atmosfera calda è tipica dei grandi appuntamenti, Budimir e compagni contro l’Ascoli possono mettere il timbro su una stagione meravigliosa, vicina a una conclusione impensabile pochi mesi fa. Attenzione però all’Ascoli di Mangia, capace di ottenere 7 punti nelle ultime 3 giornate, marchigiani in forma e intenzionati a chiudere al più presto la pratica salvezza.

Domani Juric dovrà rinunciare a due pilastri della formazione tipo, l’indisponibile Yao e lo squalificato Ricci. Il tecnico rossoblù, nel consueto 3-4-3, è indeciso se confermare Garcia Tena nel pacchetto arretrato o inserire Balasa al fianco dei confermati Claiton e Ferrari. In attacco certi di una maglia da titolare Stoian e Budimir, ballottaggio tra Palladino e Torromino per l’ultimo posto a disposizione nel tridente offensivo.

CONVOCATI E PROBABILE FORMAZIONE

CONVOCATI – Cordaz, Stoian, Claiton, Cremonesi, Balasa, Di Roberto, De Giorgio, Torromino, Maniero, Ferrari, Palladino, Budimir, Barberis, Paro, Salzano, Festa, Modesto, Martella, Sabbione, Zampano, Capezzi, Garcia Tena.

PROBABILE FORMAZIONE (3-4-3) – Cordaz; Garcia Tena (Balasa), Claiton, Ferrari; Di Roberto, Barberis, Capezzi, Martella; Stoian, Budimir, Palladino. All. Juric

Squalificato: Ricci

Diffidati: Barberis, Budimir, Di Roberto, Fazzi, Ferrari, Modesto e Salzano